Il Pisaurum Pesaro va oltre le assenze e batte con autorità l'Amatori Pescara

Anche l'Amatori Pescara deve arrendersi a Baseart Pisaurum Pesaro. Altra prova molto convincente della squadra di coach Surico che dopo il Bramante porta a casa altri 2 punti importanti per la classifica, nonostante le assenze di Vichi ed oggi anche di Sinatra per un banale infortunio accaduto proprio ieri. Stupisce nei pesaresi la reattività anche nei momenti più difficili, l'affidabilità difensiva e la grande capacità di giocare in transizione, merito di una condizione fisica invidiabile. A parte nei primi 3 minuti che ha visto Pescara avanti poi Baseart Pesaro è stata sempre in vantaggio e ha chiuso i primi 2 quarti avanti di 19 punti, grazie ad un formidabile Fornaciari, ad un ottimo Pierucci e ai soliti Giunta e Giovanardi bravi a contrastare i lunghi avversari con Iannelli a dare manforte sotto canestro.

Nel Pescara il capocannoniere del campionato Dondur, ha dato filo da torcere a Giunta ed è stato l'unico a limitare i danni della sua squadra. Nel 3 e 4 quarto si aspettava la reazione di Pescara, difatti il solito Dondur ha continuato a tenere a galla i suoi ma una voce sola nel deserto può poco, infatti i pesaresi amministrano con intelligenza il vantaggio che, grazie ad uno scatenato Fornaciari, ad un attento Cardellini, ad un Giunta che limita il pur bravo Dondur, e ai vari Pierucci, Iannelli e nelle fasi finali un preciso Giovanardi da 3 punti, che spegne la residue speranze degli abruzzesi.

Pisaurum Pesaro - Amatori Pescara 1976 86-68

Pesaro: Giovanardi 18, Parlani 1, Pierucci 11, Giunta 13, Vichi ne, Fornaciari 22, Poggi 1, Iannelli 6, Cardellini 14. All. Surico

Pescara: D'Onofrio 2, Di Giandomenico 10, Mennilli, Moretti, De Vincenzo 15, Dondur 22, Di Donato, Pace 5, Zacchigna 5, Peres 2, Raicevic 5, Taglieri 2. All. Castorina

Parziali: 26-21, 20-16, 23-20, 17-11.
Progressivi: 26-21, 46-37, 69-57, 86-68.
Usciti per 5 falli: nessuno

Arbitri: Antimiani e Menicali

Fonte: ufficio stampa Pisaurum Pesaro

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!