Trento, coach Molin ''Non abbiamo avuto continuità ma abbiamo giocato con più attenzione e determinazione''

La Dolomiti Energia Trentino lotta con qualità e orgoglio ma cede anche in gara-2 dei quarti di finale: contro la super Armani Exchange Milano di Rodriguez e LeDay finisce 93-79 un match che i bianconeri contendono alla capolista attingendo ad ogni stilla di energia disponibile, ma in cui alla fine prevale la squassante compattezza della corazzata biancorossa. Cinque giocatori in doppia cifra per coach Lele Molin, con Jeremy Morgan miglior realizzatore a quota 17 (5/7 da tre): proprio con le triple e con alcuni sprazzi di grande difesa di squadra l'Aquila aveva tentato di mandare fuori giri la macchina letale meneghina, in particolare ad inizio match e in un terzo quarto affrontato dagli ospiti con piglio e qualità. Le parole di coach Lele Molin:

"C’è sicuramente il dispiacere di aver perso questa gara-2, ma anche la consapevolezza di aver fatto alcune cose meglio di ieri sera in gara-1: lo sforzo dei ragazzi oggi è stato molto grande, nei 40’ non abbiamo avuto continuità ma abbiamo giocato con più attenzione, più coraggio e più determinazione. Questo ci ha permesso di stare meglio in campo e di giocare una partita migliore: grande merito a Milano per l’altissima qualità di gioco, ma anche noi stasera abbiamo espresso qualcosa".

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!