Le Panthers Roseto allungano nel finale e battono il Basket Roma

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/17-05-2021/panthers-roseto-allungano-finale-battono-basket-roma-600.jpg

Social

Sono stati di gran lunga i due punti più difficili della stagione, quelli conquistati dalle Braderm Panthers Roseto contro il Basket Roma. E probabilmente sono stati anche i più importanti, perchè hanno portato a 4 lunghezze il vantaggio sulle seconde in classifica, alla metà esatta di questa seconda fase: la strada è ancora lunga, ma è stato un passo di fondamentale importanza nella corsa allo spareggio-promozione. E ancora una volta le nostre Pantere hanno avuto la capacità di salire di tono nel momento più importante, questa volta partendo dalla difesa, dopo essere state a lungo sotto nel punteggio.

Se di così tanta sofferenza siamo a parlare, al di là del 70-57 finale, va dato grande merito alle giovani capitoline dirette da coach Bongiorno: una formazione dal promettente avvenire e il cui reale valore non è espresso dalla classifica. Le ospiti reagiscono all’immediato scossone delle Pantere (9-2 nei primi tre minuti) con la talentuosa Lucantoni in evidenza: 7 suoi punti avviano un poderoso controbreak ospite di 19-4, con Roseto poche volte vista così in sofferenza su entrambe le metàcampo e la prima sirena che suona sul 14-21.

Nel secondo periodo proseguono le difficoltà delle Braderm Panthers, che scivolano anche a -10 ma hanno il merito, come al solito, di non disunirsi quando le cose non vanno: punto dopo punto, con tante protagoniste diverse tra cui l’ormai immancabile tripla della capitana Marini, Roseto rientra e rimette anche la testa avanti, prima che Aghilarre chiuda un eccezionale primo tempo (13 punti personali) sul 32-35.

Il clima da battaglia prosegue anche al rientro dall’intervallo: le Pantere tornano davanti ma il vantaggio dura pochissimo, perchè il Basket Roma continua a imbrigliare l’attacco biancazzurro ed a colpire con le sue esterne in attacco. Roseto si ritrova sotto di 7 lunghezze a tre minuti dalla fine del parziale, ma è in quel momento che la partita cambia: la difesa a zona proposta da coach Franco Ghilardi e i canestri di un’incontenibile Staseliene (massimo stagionale con 23 punti) rivoltano letteralmente in due il match.

Il primo scossone riporta Roseto in parità (51-51) a fine terzo quarto; il secondo, dopo quattro minuti a digiuno di canestri su entrambi i fronti all’inizio dell'ultimo, vale l’allungo decisivo. Lo propiziano altri due siluri della guardia lituana, con l’aiuto della solita Filippi, ma come al solito è tutto il quintetto che accende l’interruttore diventando ingiocabile per le avversarie. E alla fine, il consueto parziale spaccagambe non manca anche stavolta: 22-5 a cavallo degli ultimi due periodi.

Due canestri pesanti di Lucente fissano il punteggio finale sul +13, portando anche l’esterna pescarese in doppia cifra come Filippi, Garcia Leon e ovviamente Staseliene, e chiudendo con il punto esclamativo un ultimo quarto di grandissimo spessore tecnico e mentale. Le Braderm Panthers girano così la boa di questa pool promozione facendo il pieno di punti e fiducia, in attesa di sapere se la partita di domenica prossima sul campo della Stella Azzurra sarà rinviata vista la convocazione di Marcella Filippi con la nazionale italiana 3vs3.

BRADERM PANTHERS ROSETO - BASKET ROMA 70-57 (14-21; 32-35; 51-51)

ROSETO
: Servadio 7, Staseliene 23, Lucente 11, Filippi 12, Garcia Leon 11, De Vettor, Lunadei 2, Azzola, Montelpare, Marini 3, Rospo 1, Schena. Coach: Ghilardi.

BASKET ROMA
: Di Stefano 2, Perone, Lucantoni 16, Cedolini 6, Fantini, Benini, Preziosi 4, Aghilarre 22, Cenci 2, G.Bongiorno 5. Coach: L.Bongiorno.

POULE PROMOZIONE - 5°GIORNATA
Braderm Panthers Roseto-Basket Roma 70-57
Stella Azzurra Roma-Virtus Aprilia 60-56
Lanini Pink Basket Terni-San Raffaele Roma da giocare

CLASSIFICA

Braderm Panthers Roseto 10
Stella Azzurra Roma 6
Virtus Aprilia 6
San Raffaele Roma 4*
Basket Roma 2
Lanini Pink Basket Terni 0*
*=una partita in meno 

Fonte: ufficio stampa Panthers Roseto

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!