Serie A, via ai playoff. Pesaro pianifica il futuro

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/20-05-2021/serie-playoff-pesaro-pianifica-futuro-600.jpg

Social

Al via i playoff di Serie A di basket con l’Olimpia Milano pronta a mettere il cappello sul trofeo tricolore più importante. La stagione regolare del campionato italiano di pallacanestro si è chiusa con la formazione meneghina che ha conquistato la prima piazza della classifica e, quindi, il diritto a disputare i playoff contro l’ottava classificata, la Dolomiti Energia Trentino. A due gare di distanza dalle scarpette rosse si è classificata la New Basket Brindisi (ai playoff contro l’Allianz Pallacanestro Trieste, settima) mentre la Virtus Segafredo Bologna, terza al temine della regular season, è stata accoppiata agli spareggi con la De’ Longhi Treviso (sesta).

Il quarto di finale più affascinante e più equilibrato è senza dubbio quello che vedrà in campo la Dinamo Sassari e la Reyer Venezia (con i lagunari forti del fattore campo a proprio vantaggio) nella riedizione della finale scudetto di due anni fa. In panchina per Sassari, nonostante le polemiche delle ultime settimane, c’è di nuovo coach Gianmarco Pozzecco, da sempre (sin da giocatore) uno degli sportivi più eccentrici del mondo, reduce dalla sospensione di dieci giorni comminatagli proprio dalla sua società, la Dinamo, per violazioni al comportamento etico del sodalizio sportivo sassarese durante le ultime partite della sua squadra.

Sinora, a farla da padrone, è stato il fattore campo che ha deciso gara-1 e gara-2 della prima fase di questi playoff. Tutte le squadre classificatesi dal primo al quarto posto si sono portate avanti nella contesa, ipotecando il passaggio del turno. L’Olimpia Milano (che, tra l’altro, dopo decenni di assenza si giocherà di nuovo le Final Four di Eurolega nelle prossime settimane), grazie ad un secco 3-0 rifilato all’Aquila Trento, è stata la prima squadra a staccare il biglietto per le semifinali Scudetto dove troverà proprio la vincente dell’entusiasmante sfida tra Reyer Venezia e Dinamo Sassari. Dal canto suo, invece, la Victoria Libertas Pesaro, dopo aver chiuso l’ennesima stagione con la salvezza, già oggi sta gettando le basi per pianificare l’avvio del prossimo campionato. Ad inizio anno, il sodalizio marchigiano è stata una delle più liete sorprese del torneo tricolore, complice tutta l’esperienza dell’allenatore Jasmin Repeša che alla Victoria Libertas ha riportato entusiasmo e voglia di vincere.

I dirigenti biancorossi stanno lavorando proprio per provare a prolungare la permanenza dell’ex tecnico di Fortitudo Bologna, Treviso, Milano e Roma sulla panchina della Victoria Libertas. Le trattative potrebbero arrivare ad un punto già nelle prossime settimane e non è affatto escluso che l’allenatore croato, alla fine, possa ritrovare l’accordo con Pesaro.
Per coach Repeša, quello appena trascorso, “… è stato un anno eccezionale”, come lo stesso tecnico croato ha avuto modo di affermare in una recente intervista. Repeša sin dal suo primo giorno a Pesaro ha stabilito un rapporto solido e senza peli sulla lingua sia con la dirigenza del sodalizio biancorosso, sia con la tifoseria della Victoria Libertas che spera fermamente di rivederlo sulla panchina pesarese di nuovo a settembre.

Ma come detto, per sapere se (e come) il matrimonio andrà a buon fine occorrerà attendere ancora qualche giorno. Intanto prosegue la stagione in Serie A che, oltre alle otto squadre impegnate nei playoff, ha già visto la retrocessione in Lega Due della Pallacanestro Cantù (a inizio stagione, aveva rinunciato al campionato la Virtus Roma). L’Olimpia Milano si è portata a casa i primi due trofei dell’annata sportiva in Italia, con il successo in Supercoppa e con la vittoria alle Final Eight di Coppa Italia (in finale, proprio ai danni di Pesaro). Tutto sembrerebbe pronto per il Triplete tricolore delle scarpette rosse che, come abbiamo ricordato poc’anzi, oltre allo Scudetto, sono in piena corsa per il titolo di campione d’Europa. Nelle Final Four di Eurolega, l’Olimpia Milano sarà chiamata ad affrontare il Barcellona (gara secca il 18 maggio alla Lanxess Arena di Colonia); la vincente sfiderà una tra il CSKA Mosca e l’Efes, due delle squadre più forti del vecchio continente che negli ultimi anni hanno fatto il bello ed il cattivo tempo in questo prestigioso torneo.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!