Torneo pre-olimpico maschile di fine giugno in Serbia. Si punta verso Tokyo 2020

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/31-05-2021/torneo-olimpico-maschile-fine-giugno-serbia-punta-tokyo-2020-600.jpg

Social

C’è attesa, e anche tanta, per i Giochi Olimpici della XXXII edizione che si terranno in Giappone dal 23 luglio all’otto agosto. Si attende infatti l’esordio di quattro nuove discipline a un'olimpiade, si attendono le innovazioni tecnologiche al servizio di pubblico e atleti, ma gli amanti del basket e i tifosi della nazionale attendono un evento subito precedente ai Giochi. A fine giugno inizierà infatti il pre-olimpico di pallacanestro maschile, cosa che può dire tanto in vista di Tokyo 2020, e intanto CT Sacchetti ha diramato i propri convocati per il ritiro in Trentino prima di iniziare una serie di impegni infiniti.
I convocati di coach Sacchetti per Pinzolo e Carisolo

Il mondo del basket si sa ha un filo conduttore logico e culturale molto forte con la lingua inglese, e il training camp, in italiano centro di allenamento o campo di preparazione che ha scelta la nazionale di Sacchetti è Pinzolo e Carisolo, dove l'ITALbasket resterà dal cinque al tredici giugno. Il CT ha scelto fra gli altri una serie di atleti non impegnati con i club. Una nazionale che si ritroverà dunque poco a poco nel corso di giugno, prima in Trentino e poi in Lombardia, dove Sacchetti e il suo gruppo che nel frattempo si sarà allargato, continueranno la preparazione prima di volare in Germania per tre amichevoli. Sono sedici i convocati per il training camp fino al 13 giugno, in attesa dei “big”. Le convocazioni di febbraio avevano già fatto capire qualcosa, e le conferme di giugno ci diranno definitivamente cosa ronza in testa al coach, che sarà affiancato da Piero Bucchi e Lele Molin in qualità di assistenti. C’è il classe 2003 Spagnolo, ma anche i classe 2002 Abramo Canka e Gabriele Procida.

La preparazione continua e termina Milano, ma nel mezzo si vola ad Amburgo
L’estate per la nazionale di pallacanestro sarà estremamente impegnativa e faticosa, ma con partite per cui vale la pena iniziare questo sport e per cui dedicarsi anima e cuore. La preparazione per un’olimpiade non è cosa da sottovalutare, e oltre alle energie fisiche bisogna fare parsimonia anche e soprattutto di quelle mentali. Ed è forse da qui che nasce l’idea dello staff azzurro che ha deciso di serrare preparazione e partite amichevoli tenendo i muscoli degli atleti ben allenati, e la testa fuori da pensieri che non siano il campo e gli schemi. Così la nazionale dopo poco più di una settimana saluterà il Trentino per andare a Milano dove resterà fino al 24 giugno, ma nel frattempo volerà ad Amburgo per il mini torneo amichevole, dal 18 al 20 giugno, dove affronterà Tunisia, Germania padrone di casa e Repubblica Ceca.

In Serbia dal 25 giugno si inizia a fare sul serio
Il calendario volutamente fitto degli uomini di Sacchetti non si ferma neanche dopo le tre amichevoli in Germania per il Torneo Internazionale di Amburgo, bensì prosegue con l’incontro sempre amichevole contro il Venezuela al Mediolanum Forum. Neanche il tempo di una doccia e di un giorno di riposo che l’indomani della gara contro i sud americani a Milano l’Italia volerà in Serbia, dove dal 25 giugno la squadra di Sacchetti ce la metterà tutta a smentire esperti scommesse sportive offerte da siti di scommesse come Betway che la danno indietro nei pronostici per la vittoria, a quota 16,00 al 26 maggio.

I prossimi incontri da segnare in calendario per gli amanti dell’Italia del basket sono quindi il 18 giugno, quando inizierà il VGT Supercup 2021 ad Amburgo e l’Italia affronterà la Tunisia; il 19 giugno sarà la volta invece di Italia-Repubblica Ceca; infine il 20 Germania-Italia. Quello con Venezuela del 24 anticipa di soli sei giorni l’esordio al preolimpico contro il Senegal alle ore 17.00, mentre il primo luglio alla stessa ora i ragazzi di coach Sacchetti affronteranno invece il Portorico. La fase finale invece è prevista per il tre luglio giorno in cui verranno disputate con le semifinali e il quattro luglio la finale. Ritorna il connubio basket e Olimpiadi e speriamo che l’Italia rialzi la testa dopo un periodo non felicissimo, giacché il miglior piazzamento degli ultimi cinque anni è un quinto posto agli Europei 2017, un po’ poco per il movimento della pallacanestro italiana.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!