Real Sebastiani Rieti, coach Prosperi ''Non siamo assolutamente morti. Andremo a Roseto e venderemo cara la pelle''

“Inizio con il dire che non siamo assolutamente morti. Siamo vivi e pronti a giocare alla morte gara 3 per concederci una speranza. E’ chiaro che non è facile quando sei sotto di 2 nella serie ma con questa intensità e questo carattere andremo a Roseto e venderemo cara la pelle. Il più grande rammarico è non aver gestito il vantaggio avuto dopo la tripla di Panzini. La sfortuna ci ha messo del suo specialmente sull’ultimo tiro di Loschi ma sicuramente potevamo gestire meglio quel vantaggio. Roseto è una grande squadra ed è ben allenata da un ottimo coach, questo va detto. Giocare gli ultimi minuti senza Traini per un problemino ci ha tolto qualcosa, specialmente davanti, ma Andrea era molto rammaricato per non aver potuto dare una mano ai suoi compagni. Comunque come detto non siamo morti, a Roseto daremo tutto”. Queste le parole di coach Prosperi al termine di Gara 2.

Fonte: ufficio stampa Real Sebastiani Rieti

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!