Il Pescara Basket vince il derby contro l'Amatori Pescara e conferma la testa della classifica

Tanto cuore e tanto ardore non bastano nella stracittadina. Vincono i blu per 62-52, con l'Amatori che paga una serata di percentuali pessime degli esterni ma che non è mai andata alla deriva. Ottima la prova dei lunghi, del solito Dondur e di Francesco Peres (quest'ultimo per la prima volta in stagione tocca la doppia cifra di punti personali).

La gara. Con le consuete assenze a penalizzare il roster e con almeno tre elementi a mezzo servizio, coach Castorina sceglie per l'inizio delle ostilità D'Onofrio, De Vincenzo, Fornara, Peres e Dondur e dunque con due prodotti del vivaio nello starting five. I biancorossi partono con due palle perse dopo due forzature ma trascorsi 2' minuti conducono 5-3 grazie ai due lunghi di casa che sotto le plance si fanno rispettare. Gli avversari trascinati dal solito Raupys dopo 4' mettono il muso avanti ma solo per un attimo perchè un capolavoro di Peres e una bomba di Dondur consentono all'Amatori di condurre 10-8 dopo 6'. C'è spazio anche per parecchi cambi nel quintetto di Castorina e le rotazioni si rivelano importanti per mantenere alta la tensione, anche se Moretti deve lasciare subito il campo per un fastidio al ginocchio. Il primo quarto si chiude comunque con l'Amatori avanti di 2 (15-2).

Dondur 11 punti. La seconda frazione è altrettanto intensa e combattuta. Le due formazioni dopo 2'30'' sono ancora in parità (17-17) ma l'Amatori paga la serata complicata degli esterni (2 punti complessivi in 20') con Pescara che prova subito l'allungo. Invano. Taglieri con una stoppata e due rimbalzi aiuta sotto le plance Dondur e i biancorossi restano attaccati nel punteggio. Nel finale, con l'Amatori che continua a faticare assai in attacco, i blu piazzano il primo vero break del match e mandano la contesa all'intervallo lungo sul punteggio di 23-31. Solo 6 i punti siglati nei secondi 10 minuti di gioco dai biancorossi, ma il dato statistico più rilevante è che 21 dei 23 punti complessivi sono stati siglati da 2 giocatori, i lunghi Dondur (17) e 4 Peres (4).

Al rientro dagli spogliatoi, i ragazzi di Castorina non lesinano nemmeno una stilla di energia e provano a rientrare prepotentemente in partita ma le percentuali continuano ad essere negative e gli avversari mantengono invariato il distacco. A metà tempino un monumentale Peres si ritrova con 3 falli (il terzo assai dubbio) e dunque piove sul bagnato per una Amatori che con tanto ardore resta comunque attaccata nel punteggio. Il tono agonistico cresce e la sfida resta assai interessante, con gli uomini di Vanoncini (con Staselis in lista solo per onor di firma) che continuano condurre le danze ma assai meno agevolmente di quanto forse si attendevano alla vigilia.

All'ultimo parziale, comunque, le due squadre si presentano con Raupys e compagni avanti di 12 lunghezze (36-48). L'ultimo quarto è altrettanto combattuto. Il livello di agonismo in campo è apprezzabile su ambo i fronti, le difese prevalgono più spesso degli attacchi e la partita resta aperta, anche se sembra già indirizzata. A metà parziale il vantaggio blu si stabilizza, l'Amatori sciupa almeno 3 buone chance per rientrare e viene condannata a un nuovo ko, nonostante il finale generoso come tutto il resto del match. Al PalaElettra finisce 52-62.

Amatori Pescara - Pescara Basket 52-62
Progressivi: 15-13, 21-31, 36-48.

Amatori Pescara 1976: Moretti, D'Onofrio, Di Donato 8, Mennilli 2, De Vincenzo, Dondur 24, Taglieri, Raicevic 2, Peres 12, Pietrantoni, Antonini ne, Fornara 4. Coach. Castorina Ass. Di Iorio

Pescara Basket: Najafi 2, Staselis ne, Masciopinto 10, Pucci 12, Perella, Capitanelli 9, Del Sole 2, Seye 2, Fasciocco 3, Traorè ne, Raupys 14, Grosso 5. Coach: Vanoncini

Arbitri: Valletta di Montesilvano (PE) e Di Lello di Roseto degli Abruzzi (TE).

Fonte: ufficio stampa Amatori Pescara 1976 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!