Serie A: riuscirà la Virtus Bologna a fermare l'Olimpia Milano

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/04-06-2021/serie-riuscir-virtus-bologna-fermare-olimpia-milano-600.jpg

Social

Archiviata la pratica Eurolega con la sconfitta-beffa alle Final Four contro il Barcellona, per l’Olimpia Milano è tempo di rituffarsi anima e corpo nei playoff Scudetto in Serie A. Le prime due gare delle semifinali hanno visto le scarpette rosse avere la meglio in scioltezza della Reyer Venezia. Nell’altra parte del tabellone, invece, la Virtus Bologna si è sbarazzata della New Basket Brindisi in entrambi i match, per giunta giocati in terra pugliese. Le V Nere, ad oggi, sembrerebbero l’unica vera minaccia che separa Milano dalla vittoria in campionato. Ma sarà davvero così?

Dopo aver conquistato ad inizio stagione la Supercoppa del Cinquantenario e, all’inizio del 2021, le Final Eight di Coppa Italia, l’Olimpia è diventata l'assoluta padrona del campionato. Nonostante qualche sconfitta di troppo nel corso del girone di ritorno (a pesare sono stati anche i tanti impegni di Eurolega), ai playoff Milano si è presentata con la medaglia del primo posto al petto e tutti i favori del pronostico, secondo gli esperti delle scommesse basket.
La Virtus Bologna quest’anno, con l’ingaggio a campionato in corso di Marco Belinelli, la guardia di San Giovanni in Persiceto, campione NBA con i San Antonio Spurs, si è apertamente dichiarata come una delle pretendenti alla lotta Scudetto. Il talento azzurro si è subito preso in mano la squadra, andando a viaggiare ad oltre 15 punti di media (il dato più alto della stagione regolare per un giocatore della Vu), regalando spunti da fuoriclasse impreziositi dal tutto il bagaglio di esperienza accumulato in oltre dieci anni sui parquet americani.

L’intesa con Milos Teodosic, l’altra stella della squadra, è stata quasi subito perfetta, motivo per il quale la Virtus Bologna ha raggiunto le semifinali di Eurocup (la seconda manifestazione continentale per importanza dopo l’Eurolega) senza perdere nessuna partita, salvo poi tirare il freno sul più bello e cedendo di fronte all’UNICS Kazan. Un vero peccato perché con la finale di Eurocup le V Nere avrebbero avuto quasi certamente la garanzia di partecipare nella prossima edizione dell’Eurolega. Al momento, la Virtus si iscriverà ancora una volta all’Eurocup, tuttavia circola sempre più con insistenza la voce secondo cui la società emiliana potrebbe addirittura beneficiare di un ripescaggio. Le probabilità sono comunque bassissime visto che il numero uno di Euroleague Jordi Bertomeu ha già dichiarato settimane fa che le due wild card riservate per l’anno prossimo non andranno ad alcuna squadra della Serie A italiana.

Poco importa, comunque, anche perché le V Nere ad oggi rappresentano una delle realtà più solide (non solo economicamente) del panorama cestistico del nostro paese. L’Olimpia Milano è avvisata perché la formazione di Sasha Djordjevic non farà sconti a nessuno. Si prospetta, dunque, una serie finale dei playoff di Serie A più avvincente che mai.
E l’Olimpia, intanto, sta già gettando le basi per costruire la squadra che il prossimo anno dovrà tentare il bis per le Final Four di Eurolega. L’obiettivo dichiarato di coach Ettore Messina è Nicolò Melli, attualmente in forza ai Dallas Mavs in NBA dove però gioca pochissimo. Un panchinaro di lusso (che però guadagna 4 milioni di dollari a stagione) che a Milano (dove ha già vinto uno Scudetto nella stagione 2013/14), alla soglia dei 30 anni, vestirebbe i galloni del leader del front court. Un’investitura non di poco conto per una delle squadre più ambiziose in Europa.

Melli, nonostante abbia trovato poco spazio nei primi due anni di esperienza in NBA, è tra i giocatori non-americani più stimati oltreoceano. Il suo contratto con la franchigia del Texas scade in agosto, motivo per cui i dirigenti dell’Olimpia Milano avrebbero già sondato il terreno per proporre all’ala nativa di Reggio Emilia un contratto (dello stesso valore economico) e la prospettiva di essere il protagonista in una delle prime quattro squadre del vecchio continente.
Insomma, se questi sono i presupposti e in attesa della conclusione di questo campionato, prepariamoci ad assistere con l’inizio della nuova stagione ad una delle annate di Serie A più belle e soprattutto più spettacolari degli ultimi tempi.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!