Le Azzurre volano a Tokyo. Petrucci: ''Una gioia enorme, il movimento femminile la meritava''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/06-06-2021/azzurre-volano-tokyo-petrucci-gioia-enorme-movimento-femminile-meritava-600.png

Social

L’Italia torna con la pallacanestro ad una Olimpiade. Battendo l’Ungheria (13-12) padrona di casa nell’arena di Debrecen, la Nazionale 3x3 Femminile si è qualificata per i Giochi Olimpici di Tokyo (24-28 luglio). Un risultato straordinario che, in attesa del preolimpico maschile in programma a Belgrado a fine mese, riporta una nostra Nazionale di pallacanestro in una Olimpiade a 17 anni di distanza dall’edizione di Atene, che tra l’altro vide gli Azzurri vincere la medaglia d’Argento. Più lungo il digiuno se riferito al Settore femminile, che tornerà a respirare l’aria del villaggio olimpico a 25 anni di distanza dall’edizione di Atlanta 1996.

Le parole del presidente Giovanni Petrucci. "La gioia è tale che posso solo dire che il movimento del basket e il settore femminile in particolare si meritano questo straordinario risultato. Una grande squadra e un grande tecnico, una vittoria difficile su un campo ostico e contro le padrone di casa. Pensiamo davvero di averlo meritato. Grazie a tutte le ragazze che si sono succedute e al tecnico Andrea Capobianco. Ma voglio ricordare anche Angela Adamoli per il lavoro svolto negli anni”.

Così Andrea Capobianco: “E’ il sogno che si raggiunge, ringrazio tutti, dal Presidente a tutto lo staff che ci ha seguito e supportato in questi mesi, fino al dottore e alla fisioterapista che in questi giorni hanno rimesso in piedi Rae, dopo il piccolo problema fisico riportato a Graz. Abbiamo scelto di non dire nulla per concentrarci solo sul campo. Volevamo solo vincere, senza pensare ad altro. E’ un sogno che si realizza: credeteci ai sogni”. 

Fonte: ufficio stampa Fip

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!