Rientro in campo amaro per le Panthers Roseto: la Stella Azzurra Roma vince e ribalta la differenza canestri

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/10-06-2021/rientro-campo-amaro-panthers-roseto-stella-azzurra-roma-vince-ribalta-differenza-canestri-600.jpg

Social

Peggio di così non poteva proprio andare, il ritorno in campo delle Braderm Panthers Roseto dopo quasi un mese di stop per la convocazione di Marcella Filippi con la Nazionale 3vs3 qualificatasi alle Olimpiadi di Tokyo. Le biancazzurre cadono infatti sul parquet della Stella Azzurra per 65-47, ed è come se di partite ne avessero perse due, perchè la Stella ribalta anche il -16 dell’andata e ora il margine d’errore per Roseto da qui al termine di questa pool promozione si è praticamente azzerato.

Contro una squadra in palla e imbattuta tra le mura amiche, l’approccio di Roseto (che ritrova Scoglia e per la prima volta quest’anno ha il suo roster al completo) in realtà non era stato negativo: pur soffrendo fin da subito la fisicità delle Stelline dirette da coach Sferruzza, le ospiti entrano in campo con buon piglio e mettendo anch’esse tanta intensità. Il primo quarto procede a strappi, e le Pantere lo chiudono avanti di misura sul 10-13.

L’equilibrio rimane una costante anche a inizio secondo periodo, con difese in evidenza, tanti contatti e gli errori che prevalgono sui canestri. Ma la partita inizia a cambiare quando la Stella Azzurra riesce a trovare il bersaglio dalla lunga distanza: tre bombe sul finire del quarto, assieme al grande impatto di Krazovec su entrambe le metà campo, consentono a Roma di portarsi sul +7 all’intervallo lungo, contro una Roseto che tra errori e palle perse non riesce mai a trovare ritmo offensivo.

Le difficoltà proseguono anche al rientro sul parquet, perchè Perrotti e compagne continuano a mordere nella propria metà campo e ad eludere spesso la difesa rosetana, non solo con le iniziative di Krazovec: in quattro chiuderanno in doppia cifra, più Gianni a quota 8. Roseto però non molla e con un acuto di Alessia Montelpare si riporta sul -1: un fuoco di paglia, perchè dopo il timeout della panchina locale l’immediato controbreak di 7-0 che chiude il terzo periodo sul 45-37 è probabilmente quello che taglia le gambe alle Braderm Panthers.

Nell’ultimo quarto la Stella Azzurra continua ad arrivare con troppa facilità a canestro, contro una difesa mai stata così in difficoltà quest’anno: il vantaggio oltrepassa rapidamente la doppia cifra, con Staseliene che prova a tenere lì una Roseto che anche nella metàcampo offensiva non riesce però a trovare le sue abituali protagoniste. Le Pantere continuano a imbarcare acqua ed a tre minuti dalla fine Roma impatta e poi ribalta il -16 dell’andata: in quello che di fatto diventa il finale punto a punto di una seconda partita, Georgieva sigla il canestro decisivo e Roseto non riesce nemmeno a tirare per la replica.

Ed è un risultato molto pesante per il cammino delle Braderm Panthers, che sostanzialmente ora non possono più sbagliare: la Stella Azzurra ha due sconfitte in questo girone, Roseto una, ma in caso di parità a questo punto sarebbero le romane a prevalere. Questo significa che, per non dipendere dai risultati altrui, le Pantere dovranno necessariamente vincere tutte le prossime quattro partite per chiudere in testa il girone e guadagnarsi lo spareggio per le A2. Mercoledì prossimo la prima di queste finali, alle 20:30 sul campo del San Raffaele.


STELLA AZZURRA ROMA - BRADERM PANTHERS ROSETO 65-47 (10-13; 30-23, 45-37)

STELLA AZZURRA: Georgieva 15, Perrotti 11, Giordano 10, Krazovec 19, Gianni 8, Panu 2, Camarda, Barbakadze. Coach: Sferruzza.

ROSETO: Servadio 10, Staseliene 10, Lucente 5, Filippi 5, Garcia Leon 7, Montelpare 5, Rospo 1, De Vettor 2, Scoglia 2, Lunadei, Marini. Coach: Ghilardi.

POOL PROMOZIONE - LA CLASSIFICA

Stella Azzurra Roma 14
Panthers Roseto 10***
Virtus Aprilia 10*
Basket Roma 8
San Raffaele Roma 6*
Pink Basket Terni 0*
*=una partita in meno

Fonte: ufficio stampa Panthers Roseto 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!