Continua il momento positivo dell'Unibasket Lanciano che conquista matematicamente il 4° posto

Vince ancora il Lanciano: nel quarto turno della fase ad orologio i ragazzi di coach Fabio Di Tommaso hanno superato il Pescara Basket al termine di un confronto piacevole e nel segno della sportiva e della grande amicizia che lega le due società. Con il successo di oggi l'Unibasket conquista matematicamente e con un turno di anticipo il quarto posto della classifica che in un campionato "regolare" (e non stravolto dal Covid-19 come questo) le avrebbe già permesso di pensare alla semifinale dei playoff.

Una bella affermazione per il gruppo rossonero che conferma la sua crescita esponenziale e l'ottimo momento di forma contro un avversario si' forte ma con la testa già giustamente rivolta al big match del prossimo turno contro il Bramante Pesaro, che per gli amici biancoazzuri vale una stagione. Importante oggi è che nessun atleta si sia fatto male in una contesa in cui i tantissimi giovani in campo da entrambi i lati, tenevano comunque a far bene. Per larghi tratti della gara nelle due squadre erano presenti solo atleti under a testimonianza delle stesse vedute lungimiranti che accomunano Unibasket e Pescara Basket nella valorizzazione dei giovani talenti. Il Lanciano si dimostra squadra vera ed un gruppo coeso grazie al lavoro di coach Di Tommaso e di tutto il suo staff e siamo certi che i ragazzi vorranno fare bene anche domenica prossima a Matelica nell'ultimo turno della stagione regolare. Agli amici del Pescara Basket va invece il grande in bocca al lupo di tutto il gruppo Unibasket in vista dell'importante gara del Pala Elettra.

Questa la cronaca della gara:
Prima del gioco è tempo del cordoglio con il minuto di raccoglimento espressamente richiesto dall'Unibasket alla F.i.p. per ricordare il signor Plinio, papà del Presidente del Pescara Luca Di Censo, improvvisamente scomparso lunedì pomeriggio.
Fabio Di Tommaso vara il suo Lanciano con Ucci, Dabangdata, Dabetic, Ranitovic e Munjic mentre Stefano Vanoncini tiene precauzionalmente a riposo la forte guardia lituana Staselis e schiera il Pescara con Grosso, Fasciocco, Masciopinto, Raupys e Capitanelli.

È proprio il lungo pescarese a conquistare il primo possesso ma l'azione si chiude con una palla persa da Grosso. Il Lanciano è subito preciso e va a segno con Munjic ben assistito da Ranitovic. Il mini vantaggio frentano dura un nulla perché gli ospiti si portano subito a condurre con una bella tripla di Masciopinto. Il Pescara arrotonda poi grazie ad un bel gioco di squadra che libera un Capitanelli quest'oggi letteralmente mortifero dall'arco (saranno 6/8 le triple per lui a referto). Le squadre si affrontano a viso aperto proponendo un basket veloce e moderno: Ucci e una bomba di Munjic riportano a condurre il Lanciano ma è ancora Capitanelli a trovare punti importanti per gli adriatici. Sul 18 pari è invece Dabangdata ad andare a segno per il momentaneo 21-18. Il neo entrato Kadjividi ben assistito da Ucci chiude il primo quarto sul 23-22 per il Lanciano.

Il secondo quarto si apre con il fallo del neo entrato Perella che manda in lunetta Dabangdata che fa 1/2 prima che una bella tripla di Carlo Muffa spinga i rossoneri sul 27-22. Entrambe le squadre fanno ora però fatica a trovare canestri e dopo quattro minuti di gara il parziale recita un misero 6-3 per il Lanciano. L'Unibasket trova energia da un gioco da tre di Ranitovic (canestro più fallo) ma il Pescara risponde subito con i punti del baby Perella. Cinque punti consecutivi di Dabangdata stuzzicano l'orgoglio del Pescara che ancora con un precisissimo Capitanelli trova il canestro che vale il momentaneo 41-35 con cui si va a riposo.

La penultima frazione si apre con il botta e risposta tra Masciopinto ed Ucci che realizza dopo una serie di finte: il Pescara però si aggrappa ancora alla grande esperienza del Cap che tramuta in punti tre tiri liberi. Munjic realizza sei punti nel giro di pochissimo tempo ma il Pescara ancora grazie a Capitanelli ed a Perella torna momentaneamente a condurre sul 49-50. Il quarto fallo di Pucci ed il 2/2 dalla lunetta riportano il Lanciano a condurre. Raupys viene stoppato due volte da Ucci e da Kadjividi ma quest'ultima viene considerata giustamente come interferenza a canestro ed il terzo quarto si chiude sul 60 a 56

Kadjividi si riscatta subito andando a segno in apertura di ultima frazione e sul nuovo possesso ospite la buona difesa frentana costringe i biancoazzuri a buttare palla sullo scadere dei 24 secondi. Un altro giovane prodotto del settore giovanile pescarese, il lungo Traore' assistito da Pucci riporta il Pescara sul - 2 a sei minuti dalla fine delle ostilità. Sul nuovo possesso Unibasket un bel giro palla libera Morina che trova i suoi tre punti della gara. Il Pescara nonostante i tantissimi ragazzi in campo non ci sta e prova a rifarsi sotto sul - 4 ma una bomba di Muffa la rispedisce sul - 7. Raupys accorcia ma gli ultimi secondi scorrono senza acuti con i giocatori che con grande rispetto e sportività si salutano sul parquet. La gara va in archivio sul 72 a 67. (Fonte: ufficio stampa Unibasket Lanciano)

Unibasket Lanciano - Pescara Basket 72-67

Lanciano: Kadjividi 6, D'Ippolito ne, Ranitovic 14, Maralossou 11, Morina 3, Bantsevic, Ucci 7, Munjic, 18 Dabetic 4, Muffa 9. All. Di Tommaso

Pescara: Najafi 4, Staselis ne, Masciopinto 7, Pucci 5, Perella 5, Capitanelli 21, Del Sole 2, Seye ne, Fasciocco 9, Traorè 5, Raupys 9, Grosso. All. Vanoncini

Parziali: 23-22, 18-13, 19-21, 12-11.
Progressivi: 23-22, 41-35, 60-56, 72-67.
Usciti per 5 falli: Pucci (Pescara)
Top Rimbalzi: Ranitovic 9 (Lanciano); Del Sole e Masciopinto 5 (Pescara)
Top Assist: Ucci 9 (Lanciano); Capitanelli e Pucci 3 (Pescara)
Top Valutazione: Munjic 23 (Lanciano); Capitanelli 25 (Pescara) 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!