Il Pisaurum Pesaro chiude la stagione battendo l'Amatori Pescara

L'Amatori consegna agli archivi una stagione difficile con un nuovo ko. E' quello che matura sul campo del Pisaurum nell'ultimo match della fase a orologio. Finisce 77-55 una partita che i biancorossi hanno condotto solo nel primo quarto, chiuso avanti di 7 lunghezze, poi l'Amatori ha sempre rincorso, invano, i padroni di casa che hanno chiuso la loro stagione sul parquet amico nel migliore dei modi.

La gara. Con tante assenze anche per l'ultima gara della fase a orologio, coach Castorina sceglie il quintettocomposto da D'Onofrio nel ruolo di play, Di Donato e Raicevic esterni ed il granitico tandem Peres-Dondur sotto canestro. Un quintetto assai giovane ma comunque di talento, col senatore Dondur come perno. Avvio di marca pesarese, con un parziale di 8-2 in 2'30'' che denota il buon approccio dei padroni di casa. L'Amatori però con una difesa aggressiva e qualche buona scelta offensiva accorcia subito. Con l'ingresso di Mennilli per D'Onofrio, è Di Donato a entrare in cabina di regia ed è proprio il numero 14 biancorosso a tenere la banda di coach Castorina attaccata nel punteggio quando i cecchini marchigiani iniziano ad essere più concreti.

A 6'35'' da inizio gara una perfetta transizione biancorossa produce il primo sorpasso, subito vanificato ma nuovamente riproposto da una tripla aperta di Mennilli (18-19). Con il rientro di D'Onofrio la manovra pescarese acquista fluidità e rapidità, a tutto vantaggio dei compagni che producono punti e con la terza bomba su 3 tentativi di Mennilli trovano il massimo vantaggio del tempino (18-25). Nel finale, dove c'è spazio anche per Simone Pietrantoni, il parziale non cambia. E' Mennilli il top scorer dei primi 10' di gioco, seguito da Dondur con 7 e Di Donato con 5. Due palle perse offensive scatenano altrettanti contropiedi da 2 punti in avvio di secondo quarto e queste distrazioni inducono coach Castorina a chiamare il timeout. I biancorossi, però, al rientro sul parquet incassano un altro mini parziale di 7-0 che significa sorpasso e possesso pieno di vantaggio di Pisaurum dopo 4'30'' da inizio frazione.

L'Amatori si sblocca solo dalla lunetta con Mennilli (3/3) ma il quintetto biancorosso non trova ritmo e lucidità ed è costretto a restare all'inseguimento nonostante Pesaro non sia troppo precisa nelle sue conclusioni e non riesca a scavare alcun distacco significativo sino agli ultimi 2 giri d'orologio, quando la squadra di casa scappa di prepotenza. Il primo tempo si consegna agli archivi sul 39-29. Da segnalare i minuti concessi ad un altro giovane, Jimmy Antonini, e l'1/2 dalla lunetta per Pietrantoni, ma anche i soli 4 punti segnati dall'Amatori, tutti dalla lunetta.

Il ritorno in campo produce ancora punti solo ai liberi per l'Amatori nei primi 115 secondi (2/2 di Dondur) mentre Pesaro è più concreta anche se non eccessivamente brillante. Dal pitturato Danilo Raicevic sblocca i biancorossi dopo 2'30'' e finalmente l'Amatori torna con puntualità ad andare a bersaglio. Il distacco però resta discretamente ampio (7 punti a metà parziale) e consente ai nerogialli, pur senza eccellere, di gestire. Il ferro sputa fuori una bomba di Raicevic che poteva significare -4 e pressione in aumento su Pisaurum e la sfida procede sul copione già visto. Con tanta determinazione, tuttavia, i biancorossi di Castorina tornano poi ad avvicinarsi ancora (dai 6.75 Mennilli questa sera è stato quasi una sentenza) ma nel finale la squadra di casa scappa ancora e porta il match agli ultimi, caldi 10' di contesa sul punteggio di 56-44 (ultimi 2 punti con palla persa e contropiede incassato che avrà certamente fatto arrabbiare la panchina Amatori).

L'inizio del quarto quarto ricalca il finale del terzo. Più lucidi e aggressivi i marchigiani che scavallano la doppia cifra di vantaggio nonostante l'Amatori non abbia la minima intenzione di far scappare definitivamente il match. Gli sforzi di Di Donato e compagni sono generosi ma vani. Pesaro non soffre troppo e quando l'Amatori si fa più minacciosa trovano il canestro, dall'arco o nel pitturato, utile a mantenere la distanza entro una soglia di sicurezza. A metà quarto infatti Pisaurum è sul +13, distacco che negli ultimi 5 minuti si amplia ancora e diventa pesante.
All'ultima sirena della stagione il punteggio è di 77-55, per l'Amatori un'annata assai complicata si chiude con un nuovo ko.

Pisaurum Pesaro - Amatori Pescara 77-55

Pesaro: Giovanardi 6, Parlani 5, Pierucci 12, Giunta 17, Vichi ne, Fornaciari 16, Poggi ne, Iannelli 8, Cardellini 13. All. Surico

Pescara: Fornara ne, D'Onofrio 4, Di Giandomenico ne, Mennilli 15, Pietrantoni 1, Moretti ne, De Vincenzo ne, Dondur 20, Di Donato 7, Antonini, Peres 2, Raicevic 6. All. Castorina

Parziali: 18-25, 21-4, 17-15, 21-11.
Progressivi: 18-25, 39-29, 56-44, 77-55.
Usciti per 5 falli: Iannelli (Pesaro)

Fonte: ufficio stampa Amatori Pescara

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!