VL Pesaro, Andrea Beretta ''Il 2° anno per il marchio è andato male. Il rinnovo? Non lo do per scontato''

"Questa seconda annata per il marchio è andata molto male. Ne ho parlato anche con il sindaco. Ho sempre detto che siamo imprenditori e le cose le dobbiamo fare per un business. Il bilancio è nettamente negativo, per diversi fattori e cause: il Covid ha influito tantissimo. La parte di ristorazione soffre molto. È vero che qui piace molto di più il pesce, ma c'è una delle poche, forse l'unica, eccellenza marchigiana nel mondo dell'alimentare, a 50 chilometri da Pesaro, è un peccato non poterlo pubblicizzare. In città il nostro prosciutto non è diffuso. Sicuramente ho fatto un piccolo investimento, anche per la passione, per questi due anni.

Siamo a giugno, c'è ancora tempo per parlare del futuro. Non metto in dubbio che saremo ancora con la Vuelle, ma non lo do per scontato. Se faccio un'analisi asettica e senza emozioni di quello che è stato l'anno passato, la sponsorizzazione dovrebbe terminare, questo è garantito. È vero che l'onda positiva delle final-eight dal punto di vista editoriale ci ha dato spazio, una bella ridondanza, che ha fatto bene. Ma c'è un break even point che non è stato raggiunto". Con queste parole, riportate dal Corriere Adriatico, Andrea Beretta ha gettato un pò di ombre sul rinnovo della sponsorizzazione della VL Pesaro con il marchio Carpegna Prosciutto.

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!