Virtus Bologna: le parole di Luca Baraldi su Djordjevic, Teodosic, Weems, Ricci e Nicolò Melli

Luca Baraldi, Amministratore Delegato della Virtus Segafredo Bologna, è stato intervistato su Radio108 nella trasmissione “Virtussini siamo noi”. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni.

Sul futuro in Virtus Bologna di coach Sasha Djordjevic

"Nei prossimi giorni devo parlare con lui, ho un ottimo rapporto personale con lui. Dopo l’incidente ci siamo sentiti sempre, e anche alla fine di ogni partite. Poi siamo dei professionisti, e abbiamo avuto momenti difficili. Ma non va dimenticato che alla Virtus l’ho voluto io, e in questi due anni e mezzo c’è sempre stata stima e rispetto. Per cui è tutto prematuro, nei prossimi giorni ci sentiremo al telefono e poi prenderemo le nostre decisioni che saranno comunicate immediatamente. I tifosi sapranno in un paio di giorni, abbiamo le idee chiare e lo ribadisco. Il dottor Zanetti e io parliamo da mesi dal nostro futuro, lo abbiamo tracciato e andiamo avanti per la nostra strada. Faremo scelte ponderate e che puntano a far il bene della Virtus. La Virtus non è una fonte di reddito per il dottor Zanetti, anzi. Lo fa per passione, per i tifosi e per la città. Siamo entrati a marzo 2017 e qualcosa direi che l’abbiamo fatto. Lo scudetto della Virtus rimarrà la più grande soddisfazione della mia vita professionale, perché inaspettata. Ho ringraziato il dottor Zanetti che mi ha dato tutto, e abbiamo cercato di fare il meglio possibile. E se a volte abbiamo avuto visioni diverse, mi ha sempre lasciato fare".

Sul contratto di Teodosic

"Ha un’escape – con un pagamento importante – a favore di una società di Eurolega. Io però credo che stia bene a Bologna e che possa tranquillamente terminare la sua carriera qui. Credo che prima di abbandonare la Virtus ci penserà due volte, anche perchè non è che prende poco qui, dovrebbe avere offerte di un certo tipo".

Sull'ipotesi mercato di Melli


"Parlare di mercato è prematuro. Però posso garantire che tutte le possibilità che avremo di rinforzare la squadra non le perderemo, ovviamente con il placet dell’allenatore. Anche perchè prima eravamo noi che cercavamo i giocatori, ora sono loro che cercano noi. In tutta Europa si sa che a Bologna si vive di pane e basket, e i giocatori lo sanno".

Sul rinnovo di Weems

"Dico solo che Weems è molto legato a noi, e noi a lui. Persona molto in gambe e giocatore altrettanto. Se dovesse rimanere a me farebbe un gran piacere".

Sulla permanenza di capitan Ricci

"La volontà della nostra società è che rimanga nella nostra famiglia. E’ in scadenza ma ci stiamo lavorando. Credo che ad andare alla fine della prossima settimana andrà tutto chiarito. La squadra – forte – va costruita nel breve, dobbiamo partire nel lavoro".

Fonte: Lega Basket

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!