''Un anno dopo ci manche sempre più''. Il ricordo di Attilio Pierini della Pallacanestro Recanati

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/24-06-2021/anno-dopo-manche-ricordo-attilio-pierini-pallacanestro-recanati-600.png

Social

È passato un anno da quel martedì sera, quel martedì sera che non potrà essere dimenticato. Le prime telefonate....."hai saputo".... le altre telefonate…. “ma è proprio lui?".

Lo sconcerto misto alla speranza voleva solo un errore, fino a quando purtroppo non potemmo che prendere atto: Attila era volato via. Per sempre.

Il 23 giugno 2020 ci lasciava Attilio Pierini, capitano e bandiera dell’US Basket Recanati per tanti anni, campione in campo e soprattutto fuori per sempre.

Ci lasciava un altro numero 8, a qualche mese di distanza da Kobe, in un anno che ricorderemo come tremendo.

È trascorso un anno, e la Pallacanestro Recanati ricorda Attilio con un camp per i nostri ragazzi dai 5 ai 13 anni che per quattro settimane sudano, corrono, si confrontano per divertirsi, migliorare, crescere.

Per i più grandi Attilio è stato il capitano della squadra che ha militato in serie A, un traguardo storico per la nostra piccola città. Ma è soprattutto ancora un esempio e un modello da seguire.

Al nostro Day Camp lo staff professionale non cura solo l'aspetto tecnico e fisico (sicuramente fondamentali) ma anche quello della socializzazione, del confronto guidato e dell’attenzione a se stessi. Perché l'aspetto umano e valoriale è un campo dove "allenare" i nostri ragazzi oggi più di ieri.

Ed un camp del genere non poteva che portare il nome di Attilio. Un esempio in campo e fuori. Sempre disponibile per i nostri ragazzi, sempre pronto a sostenere le iniziative del minibasket e delle giovanili, a ricordare a tutti che i risultati non si raggiungono solo per talento ma soprattutto per voglia e spirito di sacrificio.

Si perché Attilio non è arrivato in serie A a 14 anni, scelto da una società blasonata perché giovane promettente. Attilio ha conquistato quel traguardo insieme alla sua squadra, arrivando in A partendo dalla C. Alzando il livello ogni anno, mettendosi in discussione, smentendo tutti quelli che a ogni salto di categoria pensavano "eh ma chissà se riesce a fare la differenza anche qui". L’ha differenza? L’ha sempre fatta!

Un esempio per tutti i ragazzi di come, spesso, i limiti esistono solo nella nostra mente.

Un grazie alla Giornata Tipo che ci ha aiutato a trovare le storie di cui parliamo tutti i giorni ai ragazzi. Affrontiamo temi come l’altruismo, la capacità di adattamento, il superamento dei propri limiti, e lo facciamo sempre partendo dal basket con testimonianze di chi lo ha fatto davvero...con la palla a spicchi. Attilio pensiamo tutti che il miglior modo di tenere vivo il tuo ricordo sia quello di testimoniare costantemente ai ragazzi i principi che ti hanno portato ad essere un CAMPIONE.

Da tutta la nostra società, i dirigenti, gli allenatori, i ragazzi va un grande abbraccio a tua moglie, ai tuoi genitori, e alla tua famiglia.

Ciao Attila 

Fonte: Pallacanestro Recanati

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!