Janus Fabriano: la promozione in A2, la questione palasport e la squadra che verrà. Tutto nelle parole di Paolo Fantini

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/28-06-2021/janus-fabriano-promozione-questione-palasport-squadra-verr-tutto-parole-paolo-fantini-600.jpg

Social

Sono passati solo 5 giorni dalla decisiva vittoria contro Cividale che ha catapultato la Janus Fabriano in Serie A2 ed è già tempo di pensare alla prossima stagione. Tanti i nodi da sciogliere: il campo da gioco, le eventuali conferme di staff tecnico e giocatori, e l'inevitabile mercato estivo. Ne abbiamo parlato con il General Manager Paolo Fantini.

- Quali sono le tue sensazioni a pochi giorni dalla promozione in Serie A2?
"Sto piano piano metabolizzando tutto quello che è successo. Inutile dire che sono molto contento di quanto abbiamo raggiunto, per noi è stato il coronamento di un sogno. La città ha risposto in maniera magnifica e tutto è stato molto bello. Penso che sia stato il compimento del lavoro delle ultime due stagioni. Adesso però non possiamo fermarci, e da questa settimana inizieremo a pensare a tutta la parte burocratica per perfezionare l'iscrizione al prossimo campionato di A2".

- C'è stato un particolare momenti in cui hai capito che la squadra poteva realmente raggiungere questo risultato?

"Io ho sempre avuto fiducia nelle qualità dello staff tecnico e della squadra. Ci sono, però, stati due momenti in cui ho iniziato veramente a pensare che potevamo farcela: uno è stato prima del focolaio Covid che ci ha colpito e l'altro dopo. Il primo è stato nella partita che abbiamo giocato a Teramo. Eravamo reduci da una doppia sconfitta consecutiva contro Ancona e Sutor, ed in quella partita ci siamo ritrovati a -15. Siamo riusciti a recuperare ed a portare a casa i due punti, e vedere l'abbraccio finale mi ha fatto capire che quel gruppo aveva dei grandi valori. Il secondo, invece, è stato nella vittoria contro Cividale della fase orologio, la prima conquistata dopo lo stop per il Covid. E' stato un successo convincente, che forse nemmeno noi ci aspettavamo, e lì ho capito che avevamo ripreso il nostro percorso e potevamo davvero farcela".

- Hai mai temuto di non riuscire a raggiungere il vostro obiettivo?
"L'unico momento in cui ho temuto di non farcela è stato in Gara 5 contro San Vendemiano quando a metà del terzo quarto ci siamo ritrovati a -19. In quel momento ho davvero avuto paura che tutto stesse per finire".

- Negli ultimi giorni si parla parecchio di quello che sarà il vostro campo di gioco nella prossima stagione. Qual è la situazione al momento?

"Da qualche giorno abbiamo iniziato a valutare tutte le possibilità che ci potrebbero essere. Nei prossimi giorni decideremo quella che secondo noi sarà la soluzione migliore. Non abbiamo tanto tempo per decidere visto che entro il 23 Luglio dovremo presentare tutti i documenti per l'iscrizione, per cui penso che a breve faremo sapere cosa abbiamo deciso".

- Come vi approccerete al prossimo campionato di Serie A2?
"In 9 anni abbiamo portato la Janus dalla Serie D alla Serie A2. Ci siamo sempre posti come obiettivo quello di migliorare anno dopo anno, cercando sempre di fare un passo in avanti sia per ciò che riguarda la squadra che anche la struttura societaria. Abbiamo costruito tutto mattone dopo mattone. La Serie A2 è un campionato sicuramente molto competitivo, per cui penso che la prima cosa da fare sia quella di consolidarci, di migliorare la nostra organizzazione e pensare a mantenere la categoria".

- Per ciò che riguarda lo staff tecnico dobbiamo attenderci sorprese oppure sono tutti confermati?
"Lorenzo Pansa ha il contratto anche per la prossima stagione e dunque non ci sono dubbi. Non abbiamo ancora affrontato il discorso, ma la nostra idea è quella di confermare lo staff tecnico. Nei prossimi giorni ci incontreremo e ne parleremo".

- Per ciò che riguarda i giocatori invece cosa puoi dirci?

"Di sicuro c'è che dovremo prendere due giocatori stranieri. Per il resto la volontà di confermare alcuni dei protagonisti di questa splendida stagione c'è, non abbiamo ancora affrontato alcun discorso però e nei prossimi giorni inizieremo a valutare tutti gli aspetti tecnici".

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!