Completata la ricapitalizzazione della società: il Cus Jonico Taranto guarda con fiducia alla prossima stagione

Il 2020/2021 del CJ Basket Taranto può finalmente avere inizio. È stata infatti completata in questi giorni la ricapitalizzazione della società rossoblu, un atto formale e dovuto allo stesso tempo propedeutico per chiudere la pratica dell’iscrizione alla prossima serie B del campionato di Lega Nazionale Pallacanestro, il secondo consecutivo, il sesto della oramai quasi cinquantennale storia del club rossoblu.

Una ricapitalizzazione spinta dalla famiglia Conversano e che ha avuto nella Banca di Taranto e nel suo presidente Catello Miro un ruolo fondamentale. “La stagione scorsa è stata un sogno anche se ci siamo svegliati a un passo dal realizzarlo – ha detto il vicepresidente Roberto Conversano – ma ovviamente è stato anche un anno di sacrifici importanti, anche economici per motivi facilmente intuibili legati all’emergenza covid. La chiusura dei palazzetti è stata una brutta mazzata se pensiamo all’entusiasmo che i risultati della squadra hanno creato nell’ambiente cestistico e nella città tutta. Detto questo non mi stancherò mai di dire che vogliamo, ci auguriamo, che la città, il territorio, il suo tessuto socio economico risponda presente a quelli che sono i nostri sacrifici di fare sport ad alto livello per i colori rossoblu”.

Ora la nuova stagione del CJ Basket Taranto può finalmente partire, anzi a dire il vero non si è mai fermata. “Assolutamente – sottolinea Conversano – non siamo rimasti fermi nemmeno in questi giorni di calma apparente. Lo staff tecnico e il ds Appeso stanno scandagliando il mercato, abbiamo le idee chiare sulla squadra da costruire e presto arriveranno i primi tasselli”. 

Fonte: ufficio stampa Cus Jonico Taranto

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!