Vigor Matelica scatenata: ufficiale l’arrivo dell’ala americana Tevin Falzon

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/07-08-2021/vigor-matelica-scatenata-ufficiale-larrivo-dellala-americana-tevin-falzon-600.jpg

Social

La Vigor Basket Matelica è lieta di annunciare di aver ingaggiato per la stagione 2021/2022 Tevin Alexander Falzon, ala dalla doppia cittadinanza maltese-americana classe 1992. Nato a Newton, Massachusetts, da genitori di origini maltesi, il nuovo giocatore vigorino inizia a giocare a basket nelle scuole locali e nel contempo decide, insieme al suo fratello minore Aaron, di sposare la causa della Nazionale di Malta, con la quale esordisce agli Europei di Divisione C 2009 nei quali gli isolani centrano la medaglia d’oro: per lui 13,2 punti e 10,2 rimbalzi di media. Lascia la sua città natale nel 2012 per frequentare il college alla Sacred Heart University (NCAA Division I), dove resta fino al 2016 con cifre in crescita anno dopo anno: nella sua stagione da senior le sue medie parlano di 10,9 punti, 8,3 rimbalzi e 1,4 stoppate a gara. In mezzo, nel 2014, l’esordio in Nazionale a livello senior: nel 2014, all’Europeo per Piccoli Stati di Gibilterra, centra l’argento perdendo solo in finale da Andorra.

Nella competizione Falzon viaggia a 7,0 punti e 3,8 rimbalzi a partita. La sua carriera da professionista inizia in Spagna, coi baschi dello Zornotza (LEB Plata, la nostra Serie B), squadra con la quale si spinge fino alla finale promozione persa contro Valladolid, mentre nella stagione successiva sbarca in prima divisione inglese con i Cheshire Phoenix. Qui nel 2018 centra la vittoria della Coppa di lega, mentre nell’estate seguente torna a vestire la canotta della Nazionale vincendo l’oro agli Europei dei Piccoli Stati di San Marino in finale contro la Norvegia: Tevin è grande protagonista, completando un torneo da 14,8 punti, 7,8 rimbalzi e 3,3 assist. Nel 2018/2019 resta in Inghilterra passando però ai Bristol Flyers, mentre nella stagione successiva eccolo in Islanda per indossare i colori del Njardvikur. Nell’estate 2020 era stato ingaggiato da Palestrina (Serie C Gold) e con la squadra laziale aveva disputato alcune amichevoli, prima che lo stop dei campionati causa covid-19 lo portasse a rientrare a Boston, città in cui risiede attualmente.

Giocatore multidimensionale, capace di imporre la propria fisicità ma anche di trattare la palla come un play aggiunto: sarà uno dei pilastri di una Halley sempre più intrigante.
Queste le prime parole di Tevin da giocatore biancorosso: «Sono molto carico per la stagione che verrà con Matelica. Parlando con coach Cecchini e il mio agente nelle scorse settimane ho capito che è la perfetta situazione per me e il giusto passo per proseguire la mia carriera. Inoltre ho avuto modo di parlare con Sydney Donaldson riguardo la città e la vita quotidiana a Matelica e le sue parole non hanno fatto altro che cementare la mia decisione. Mi aspetto prima di tutto di vincere. So che ci sono grandi aspettative in questo senso e su questo siamo perfettamente allineati io e la società. In seconda battuta, ovviamente voglio anche crescere come giocatore e avere la miglior stagione della mia carriera. Sono davvero eccitato di entrare a far parte della famiglia della Vigor, non vedo l’ora di conoscere tutti quanti e magari anche di imparare un po’ di italiano!».

Così coach Lorenzo Cecchini: «Avendo inserito un 5 tendente al 4 come Genjac e un 4 tendente al 3 come Provvidenza volevamo inserire nel ruolo di 3 un giocatore che invece avesse taglia fisica e atletismo per giocare anche più vicino a canestro. Falzon abbina le abilità di un esterno ai due metri abbondanti che in C Gold ti possono permettere tranquillamente di giocare da lungo. Era un nome di spicco tra quelli arrivati in Europa dalla Division I della Ncaa nella sua annata, ma che ha confermato solo in parte le aspettative strada facendo. Raccogliamo la sfida di lanciarlo definitivamente dopo annate in Spagna, Inghilterra e Islanda nelle quali ha giocato in maniera solida ma senza mai esplodere davvero. Con la mentalità giusta sono sicuro che possa fare quello step in più che gli è mancato fino ad oggi».

Queste le parole del presidente Stefano Bruzzechesse: «Il profilo di Falzon ci è piaciuto da subito perché ha caratteristiche, soprattutto fisiche, non comuni per il suo ruolo in questo campionato, rendendolo potenzialmente un mismatch continuo a nostro favore. Speriamo si adatti subito ad un campionato che si preannuncia molto impegnativo».

Fonte: ufficio stampa Vigor Matelica 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!