La Virtus Bologna supera la New Basket Brindisi e vince il Memorial Porelli

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/03-09-2021/virtus-bologna-supera-basket-brindisi-vince-memorial-porelli-600.jpg

Social

Virtus Segafredo Bologna – Happy Casa Brindisi: 92 – 72
(Q1 18-23; Q2 48-35; Q3 70-49; Q4 92-72)

Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 7; Belinelli 15; Pajola 7; Alibegovic 4; Hervey 14; Udoh 6; Ruzzier; Colombo; Jaiteh 8; Solaroli 2; Weems 18; Abass 13. Coach: Scariolo

Happy Casa Brindisi: Carter 8; Adrian 5; Perkins J.; Zanelli 13; Visconti 12; Gaspardo 17; Ulaneo 9; Redivo 2; Guido NE; Udom NE; Perkins N. 6. Coach: Vitucci

E’ la sera del Memorial Porelli, prima amichevole ufficiale per la squadra di Coach Scariolo che al Paladozza regola l’avversaria della semifinale scudetto, l’Happy Casa Brindisi.

Primo quarto che vede la formazione avversaria toccare il +9 (12 – 21) grazie ad un reattivo Gaspardo e a Visconti. Jaiteh ai liberi e Alibegovic sotto canestro accorciano le distanze, in chiusura proprio il lungo, neo acquisto bianconero, appoggia al ferro l’ultimo canestro del primo periodo di gioco (18-23). Secondi dieci minuti di partita che vedono la Segafredo recuperare lo svantaggio, Weems prima e Abass poi, riportano in vantaggio la Virtus (28-27) quando mancano meno di 6′ all’intervallo lungo. Sarà anche un amichevole ma le V Nere ci tengono a fare bene, il pubblico si infiamma, Hervey e Abass accendono definitivamente il pubblico, la schiacciata del numero 55 porta la Virtus sul +9 (36-27) a 4′ dalla seconda sirena, obbligando la panchina pugliese a chiamare il time out. Pajola recupera in difesa, conquista falli e porta i suoi compagni sul +10, Belinelli trova il tiro dall’arco e la prima frazione di gioco si chiude con la Segafredo in vantaggio, 48 a 35.
Nel terzo quarto la squadra di

Coach Scariolo prende il largo, difende sotto le plance e si porta sul +18, a 3′ dalla terza sirena; il pubblico canta, incita e ricorda più volte che i Campioni d’Italia siamo davvero noi, è ancora nei ricordi di ogni virtussino la conquista, l’11 giugno, del 16° Scudetto. Proprio all’ultimo secondo, Ruzzier pesca nel pitturato e Udoh che tutto solo appoggio la palla del +21, 70 – 49 e terzo quarto in archivio. L’ultimo periodo di gioco non cambia, Weems e Abass allungano ulteriormente il vantaggio (+25), la Virtus mantiene il controllo della gara. Tanti gli applausi da parte del pubblico presente in questa prima uscita amichevole della Segafredo, che vince 92-72.

Fonte: ufficio stampa Virtus Bologna 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!