Recanati, coach Padovano ''Le partenze di Morresi e Gurini? La parola data vale sempre meno se non quasi zero''

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/04-09-2021/recanati-coach-padovano-partenze-morresi-gurini-parola-data-vale-meno-quasi-zero-600.jpg

Social

Con la speranza che pandemia e lockdown non la facciano più da padroni la Pallacanestro Recanati è ripartita in vista dell’imminente inizio della stagione sportiva 2021/2022. Oltre al settore giovanile, in attesa del minibasket, motori accesi per la prima squadra partecipante al campionato di C Silver Marche-Umbria. Il giovane gruppo allenato dall’esperto coach Massimo Padovano, divide le sue giornate tra sedute di natura atletica presso lo stadio “Tubaldi” e lavori tecnico-tattici sui legni della Palestra Patrizi vista l’indisponibilità del PalaCingolani alle prese coi programmati lavori di restyling. Ed è proprio con il coach recanatese che abbiamo fatto due chiacchiere tra un allenamento e l’altro.

Lentamente si sta tornando alla normalità, cos’è passato nella testa di un allenatore durante il lockdown e come ha cambiato (se lo ha fatto) il modo di approcciarti alla pallacanestro?
“Speriamo che questa normalità tenga e che ci sia un po’ più di stabilità rispetto al passato, viviamo purtroppo alla giornata e col terrore di fermarci nuovamente. Il lockdown mi ha fatto capire quanto il nostro lavoro sia precario e quanto i nostri diritti vengano troppo poco tutelati. Per alcune società è stato facile mettere da parte i contratti, ma a noi allenatori passati dall’essere protagonisti di un progetto a oggetti messi da parte nessuno ha pensato”.

Parlando di campo, sei soddisfatto della squadra che la società ti ha allestito e come giudichi questi primi giorni di lavoro?
“La squadra è completamente diversa da quella che avevamo immaginato, ci sono venuti a mancare due giocatori che per noi erano assi portanti come Andrea Morresi e Andrea Gurini i quali ci avevano assicurato di restare ma poi hanno cambiato idea e si sono accasati altrove creandoci non pochi problemi nel completare il roster. Ciò che però dispiace di più è che ormai dare la propria parola vale sempre meno se non quasi zero. Nonostante ciò stiamo lavorando bene, i ragazzi sono concentrati e si impegnano molto, quando verranno i momenti difficili vedremo la caratura del gruppo”.

Andiamo a scoprire il campionato: chi sono le favorite e quale sarà il ruolo di Recanati nel girone B della C Silver?
“Nella maniera più assoluta c’è una squadra che per distacco è la favorita ed è Porto Recanati la quale ha costruito un roster che nulla ha a che vedere con la categoria. Faccio fatica a capire come potrà perdere anche una sola partita, è una squadra di extra lusso. Un gradino sotto metto San Marino, Fermignano, Montemarciano e Urbania, le quali sono storicamente sempre molto attrezzate ed ostiche. Per quanto riguarda nello specifico il nostro girone, esclusa come detto Porto Recanati, ci sarà molto equilibrio ed il valore delle formazioni sarà da scoprire strada facendo. Noi abbiamo come obiettivo quello di entrare nei playoff e faremo di tutto per centrarlo”.

Fonte: area comunicazione Pallacanestro Recanati 

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!