L'Attila Junior Porto Recanati la spunta nel finale contro la Sutor Montegranaro

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/19-09-2021/attila-junior-porto-recanati-spunta-finale-sutor-montegranaro-600.jpg

Social

Quinta amichevole stagionale per la Sutor Montegranaro che ha sfidato l’Attila Junior Basket Porto Recanati dell’ex Nicola Scalabroni che militerà nel prossimo campionato di serie C Silver. I calzaturieri si sono presentati a questo scrimmage con Galipò tenuto a riposo precauzionale dopo il problema alla schiena accusato contro Osimo e all’inizio del secondo periodo hanno perso per una distorsione alla caviglia anche il pivot Crespi. Il calzaturieri hanno sofferto molto nel primo periodo la verve degli avversari e dopo 10’ di gioco erano sotto 21-16. Meglio nel secondo periodo anche se i gialloblù hanno dovuto rinunciare a Crespi per un problema alla caviglia, infortunio questo che verrà valutato nei prossimi giorni. La squadra con Murabito in regia ha trovato in Alberti, Masciarelli e Korsunov buoni interpreti, il secondo quarto si è chiuso in favore dei veregrensi per 21-13.

Nel terzo periodo, Porto Recanati è tornata a spingere sull’acceleratore e la Sutor, ancora alla prese con i carichi di lavoro, ha sofferto perdendo la terza frazione per 15-8. L’ultimo periodo è stato molto equilibrato e si è chiuso con la vittoria della Sutor per 17-16.

Prossima amichevole per la Sutor Montegranaro mercoledì 22 settembre quando alla Bombonera affronterò il Porto Sant’Elpidio Basket alle ore 19:30.

Attila Junior Porto Recanati - Sutor Basket Montegranaro 65-62

Attila Junior Basket Porto Recanati
: Lupetti 18, Centanni 2, Gurini 5, Redolf 13, Mancini 12, Cingolani 5, Ruggero 13, Giri, Rombini, Marangoni, Battistin. All. Scalabroni

Sutor Basket Montegranaro
: Galipò ne, Masciarelli 12, Angellotti 7, Torrigiani 3, Korsunov 11, Alberti 11, Barbante, Ambrogi, Verdecchia 3, Murabito 14, Crespi 4. All. Baldiraghi.

Parziali
: 21-16, 13-21, 15-8, 16-17.

Fonte: ufficio stampa Sutor Basket Montegranaro
Photo Credits: Alfonso
 Alfonsi

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!