BCL, Treviso Basket batte la Falco Szombathely e conquista la terza vittoria consecutiva

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/03-11-2021/treviso-basket-batte-falco-szombathely-conquista-terza-vittoria-consecutiva-600.jpg

Social

La Nutribullet Treviso Basket completa il suo girone d’andata del gruppo D di Champions League al Palaverde contro gli ungheresi del Falco Szombathely, in palio tra le due squadre ancora imbattute il primato solitario nel girone. Una gara che si sapeva sarebbe stata ostica per TVB che però con maturità e grande sostanza porta a casa i due punti che la lanciano senza sconfitte in vetta al girone, mentre coach Menetti si gode anche il rientro di capitan Imbrò in campo per qualche scampolo dopo quasi due mesi. Starting five trevigiano con Russell, Dimsa, Casarin, Akele e Sims.

Nel primo quarto dopo due minuti con le squadre a secco partono bene gli ospiti, sospinti da un manipolo di tifosi, il primo vantaggio 2-5 viene presto pareggiato da Casarin. Henry Simms fa la voce grossa sotto i tabelloni con stoppate e rimbalzi, ma TVB non trova la via del canestro e ne approfittano gli ungheresi con l’ex Zoltan Perl e Goloman per allungare fino al +8 all’8′ che costringe coach Menetti al time out.

Nonostante le mani ancora fredde, la Nutribullet TVB cerca di rientrare con la difesa che genera tiri in superiorità numerica come il bel layup di Chillo su assist di Bortolani, 9-15 al 9′. Poi non si segna più e si chiude il primo quarto con gli ospiti avanti di 6.

Il secondo quarto inizia con una TVB che morde in difesa e trova fluidità in attacco, a segno Bortolani, poi Jones lancia Dimsa che segna e replica da tre per 5 punti in fila che danno il primo vantaggio (16-15) dopo 13′ alla squadra di casa. Il 7-0 consiglia il time out a coach Konakov. TVB è entrata in partita e il pubblico si fa sentire, Chillo e compagni continuano a oscurare il canestro agli ospiti, che restano a secco per i primi 5 minuti abbondanti. Ancora Bortolani con aggressività si prende due punti, poi Tomas Dimsa, caldissimo, segna la tripla del +6 (21-15) prima della schiacciata di Barac che rompe il digiuno magiaro (break 12-0 dei biancoazzurri nei primi 5′).

Lo Szombathely prova a reagire con l’ex Perl (24-21 al 16′). TVB però può contare su protagonisti sempre diversi, Sims estrae dal cilindro una tripla frontale (27-21 al 17′), ma ora gli ospiti, una sorta di nazionale ungherese condita da due buoni americani, hanno ripreso ritmo e condotti da capitan Benedek restano in scia. A 2′ dal riposto standing ovation al Palaverde per l’atteso rientro di capitan Imbrò che dopo quasi due mesi torna abile e arruolato e subito procura un recupero alla squadra trevigiana e trasforma sul fallo un tiro libero per il massimo vantaggio (30-23). Il Falco non molla, anzi rilancia con Clark e una super schiacciata di Goloman per il -3 (30-27) e stavolta è coach Menetti a chiedere time out. Il secondo quarto si chiude con TVB avanti 32-27.

Pronti via e subito dopo il riposo la Nutribullet comincia a spingere trovando soluzioni vincenti da tre punti di un Nicola Akele anche stasera in versione “mister utilità”, imitato poco dopo da Dimsa che sale in doppia cifra con la sua terza bomba, +11 (38-27). Gli ungheresi provano una reazione, ma TVB con orgoglio mantiene il margine di sicurezza: al 25′ il canestro e fallo premia il coraggio di Weezy Russell in area, poi Sokolowski allunga ancora fino al +14 (48-34) al 25′. La squadra di coach Menetti ha in mano la situazione, ma Goloman e compagni dimostrano di essere squadra di rango e restano nel match con Perl che riprende a segnare riportando i suoi a -10 (48-38), time out di coach Menetti al 26′. Al rientro il Falco continua a volare, ancora Perl è il protagonista del -8, ma Davide Casarin con personalità riporta i suoi a +10. Sims e Jones hanno tanto lavoro sotto contro la coppia Barac-Goloman, poi Keller schiaccia il -6 (50-44) e la partita torna in bilico con 12′ da giocare.

Si va all’ultimo mini riposo con i trevigiani che, trascinati dal frastuono del Palaverde, tengono la testa avanti con grinta e voglia di lottare, la tripla finale di Bortolani grazie a un bel recupero di squadra fissa il punteggio sul 55-44 per una ritrovata Nutribullet.

Ultimo quarto: la gara è sempre più fisica, come si conviene a un match di coppa, ma TVB non ha paura di combattere e mostra i muscoli anche quando gli ungheresi fanno valere chili e centimetri e i contatti si sprecano. Quando la palla finisce a Tomas Dimsa stasera è facile vedere 3 punti a tabellone (19 punti con 5/9 da tre), bomba del lituano per il +13, poi Casarin lotta e favorisce a rimbalzo l’extra possesso per la schiacciata di Aaron Jones, TVB dilaga a +15 (61-46) al 33′. La verve di Bortolani (10 punti) e di un ispirato Casarin (palla rubata e contropiede) regalano a TVB il +17 (63-46). Jones stoppa, ma la partita diventa “sporca” e si fatica a segnare. Buon per la Nutribullet che mantiene il vantaggio nonostante i magiari provino a confondere le idee con cambi di difesa da uomo a zona. Al 35′ è 65-50. La difesa trevigiana è un fortino e per il Falco è un’impresa realizzare canestri facili fino ai 5 punti in fila di Keller per il -10 (66-56) a 2’19” dalla fine. La reazione degli ospiti è veemente, Somogyi sorprende la difesa con due incursioni che danno il -6 (66-60), ma con un jump da tre metri Henry Sims piazza un mattone importante sulla vittoria, 68-60 a -43″ e sarà anche il risultato finale. Il match si chiude con una sofferta, ma meritatissima vittoria per la Nutribullet Treviso che si inerpica da sola in testa alla classifica del girone D.

Per i tabellini completi CLICCA QUI

Fonte: ufficio stampa Treviso Basket

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!