La Pallacanestro Recanati impegnata nell'insidiosa trasferta di Perugia. Ancora out Raponi e Principi

Andata in archivio la prestigiosa vittoria nel derby di sabato scorso per i gialloblu di coach Padovano è tempo di tornare in campo ed ancora lontano dalle mura amiche di Castelfidardo. Questa sera ore 19.30 al PalaFoccià i leopardiani se la vedranno con il Perugia Basket formazione che vanta due punti in classifica frutto della vittoria esterna di sette giorni fa sul campo di Tolentino. Per tornare dal capoluogo umbro con un altro referto rosa servirà ripetere la super prestazione di sabato ma soprattutto eliminare quei black-out che stavano per costare carissimo in riva all’Adriatico. Con coach Padovano abbiamo parlato del derby e del match di domani:

"Dobbiamo assolutamente dimenticarci di sabato e guardare avanti, non ci possiamo cullare su quella che è si una vittoria prestigiosa ma che vale due punti come le altre. Ho visto festeggiare un po’ troppo, i ragazzi devono ricordarsi che per ottenere altre vittorie così c’è bisogno di sacrificio ed umiltà. C’era tanta attesa per la gara con l’Attila, è stata una grande emozione davanti ad una cornice di pubblico importante nel ricordo di Attilio che sicuramente avrebbe apprezzato il grande spettacolo che entrambi le squadre hanno offerto".

Voltare pagina è l’imperativo del coach recanatese che sa bene quante insidie nasconde la trasferta umbra. "Perugia è una squadra giovane e costruita bene – continua Padovano – la quale ha rischiato di vincere con Porto Recanati e sabato ha espugnato il non facile campo di Tolentino. Hanno ottime individualità soprattutto nei piccoli , corrono e hanno ritmo, noi dovremo imporre il nostro gioco nonostante saremo orfani ancora di Principi e Raponi".

Arbitreranno i signori Piancatelli di Foligno e Bianchini di Terni. Aggiornamenti sui social della nostra società.

Fonte: area comunicazione Pallacanestro Recanati
Photo Credits: Alfonso Alfonsi

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!