La Dinamo Sassari non riesce a rialzarsi. Le parole di Demis Cavina e Jack Devecchi

Le parole di coach Demis Cavina e Jack Devecchi.

Il commento in sala stampa del capitano Jack Devecchi: “Di solito sono diplomatico ma oggi non ho proprio parole: dobbiamo chiedere scusa ai tifosi perchè nonostante una pessima prestazione di squadra ci hanno sostenuto fino alla fine e anzi ci hanno applaudito a fine partita per incoraggiarci. Non stiamo vivendo un momento facile, siamo in grossa difficoltà soprattutto mentale, si è visto nei primi 3 o 4 minuti in cui non abbiamo segnato: quando vedi che non segni il primo, il secondo, il terzo la fossa si fa sempre più profonda. Bisogna uscirne lavorando e mettendosi in squadra, io ho sempre creduto che la forza che viene in attacco scaturisce soprattutto dalla difesa, anche oggi a metà tempo avevamo già subito 58 punti ed è una cosa inammissibile soprattutto in casa”.

Coach Demis Cavina: “Secondo me la partita va giudicata nella sua totalità per rispetto di chi ha giocato con un piglio giusto: quella di oggi è una partita che personalmente ha dei segnali chiari, poi ognuno legge la partita come meglio pensa soprattutto chi deve parlare di colpe o di responsabilità. Io tengo a questa maglia, a questa società, a questi colori, a queste persone che anche stasera sono state straordinarie come il pubblico e per tutte queste ragioni soffro. Abbiamo disputato un secondo quarto pessimo dal punto di vista intensivo, peccato per il primo e il terzo quarto però non possiamo pensare di perdere fiducia perchè il nostro attacco funziona e non facciamo canestro. Avremmo dovuto continuare a difendere, cosa che non è stata fatta: il secondo quarto mi ha fatto riflettere e anche le successive decisioni del secondo tempo soprattutto nell’ultimo quarto sono stato frutto del primo tempo”. 

Fonte: ufficio comunicazione Dinamo Banco di Sardegna

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!