Virtus Civitanova, contro la Pallacanestro Roseto arriva la 6° sconfitta consecutiva

Resta a digiuno la Virtus Civitanova, alla sesta sconfitta consecutiva con il rovescio interno contro la Liofilchem Roseto. Sconfitta che non meraviglia di certo contro la lanciatissima capolista del girone, ma, nonostante le proporzioni a livello di punteggio siano simili a quelle del match di Rieti, stavolta i ragazzi di coach Schiavi lottano e ci provano almeno per 25’, prima di cedere sotto i colpi della corazzata abruzzese.

Dopo un avvio equilibrato, i rosetani sembrano poter scappare già nella seconda parte del primo quarto, quando con un parziale di 0-10 marchiato a fuoco dal grande ex Amoroso e da Nikolic (10 punti nel solo primo periodo) fa schizzare subito gli ospiti a +11 (9-20). Sembra il preludio alla solita domenica di depressione per la Virtus, che scivola anche a -19 (14-33 al 14’) senza riuscire a mettere un argine alla scintillante manovra offensiva rosetana. Ma un paio di canestri di Riccio e l’energia di Vallasciani tengono Civitanova appesa al match e il -14 dell’intervallo lungo (23-37 con una magia in transizione sulla sirena sull’asse Amoroso-Pastore a chiudere la prima metà di gara) non pare nemmeno così male.

Ti aspetti il colpo del ko da parte della Liofilchem al ritorno dagli spogliatoi e invece è la Virtus che prova a ricucire lo strappo. Vallasciani suona la carica segnando 7 punti in fila, Roseto è sorpresa dal brio civitanovese e in un amen la Schiavi’s band è tornata sotto la doppia cifra di svantaggio (36-43 al 25’ con canestro da sotto proprio di Vallasciani). Coach Quaglia chiama il timeout per riordinare le idee e sul parquet ritorna la Roseto dei giorni migliori: le bombe di Di Emidio e Amoroso ridanno vigore alla capolista, la Virtus lentamente si spegne e sprofonda fino a un ingeneroso -26 (43-69 al 32’ su bomba di Zampogna). Gli ultimi minuti sono di garbage time che servono solo a fissare il punteggio finale e per oggi può anche andare bene così.

Ora però i biancoblu hanno finito i jolly da giocare, perché sabato si va a Roma per lo scontro diretto fratricida contro una Luiss che è anch’essa fermata a 2 punti in classifica.

Virtus Basket Civitanova Marche - Liofilchem Roseto 53-77 (9-20, 14-17, 17-25, 13-15)

Virtus Basket Civitanova Marche
: Marco Vallasciani 11 (3/8, 0/0), Gianpaolo Riccio 11 (5/7, 0/3), Emanuele Musci 10 (3/7, 1/2), Matteo Felicioni 10 (2/5, 2/3), Francesco Guerra 7 (2/4, 1/3), Nicholas Dessi' 3 (0/0, 1/3), Tommaso Cognigni 1 (0/1, 0/1), Andrea Pedicone 0 (0/1, 0/1), Giorgio Montanari 0 (0/0, 0/0), Nicola Rosettani 0 (0/0, 0/0), Flavio Seri 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 10 - Rimbalzi: 24 7 + 17 (Marco Vallasciani 7) - Assist: 14 (Matteo Felicioni 6)

Liofilchem Roseto
: Andrea Pastore 16 (3/5, 3/4), Aleksa Nikolic 16 (7/9, 0/0), Alfonso Zampogna 9 (0/0, 3/7), Valerio Amoroso 8 (2/4, 1/3), Antonio Ruggiero 8 (1/1, 2/3), Edoardo Di emidio 6 (0/0, 2/5), Nikola Mraovic 5 (1/2, 1/2), Alberto Serafini 4 (2/3, 0/0), Mirco Turel 2 (1/3, 0/3), Riccardo Bassi 2 (1/2, 0/0), Niccolò Gaeta 1 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 5 / 7 - Rimbalzi: 30 9 + 21 (Valerio Amoroso 6) - Assist: 28 (Valerio Amoroso 9) 

Fonte: ufficio stampa Virtus Civitanova

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!