Intrepida Ortona, quattro chiacchiere con il presidente Nicola D'Auria

Quattro chiacchiere con il Presidente dell'Intrepida Ortona.

Il campionato abruzzese di Serie D è giunto alla sua quarta giornata e già si delinea un certo andamento. Siamo ad Ortona, cittadina in provincia di Chieti, ed incontriamo il Presidente  dell'Intrepida Ortona, società storica e squadra rivelatasi ampiamente protagonista, negli scorsi anni, di questa categoria.

Con Nicola D'Auria, questo il suo nome, facciamo due chiacchiere dopo la partita contro Blue Basket Isola  (partita vinta 71-59) e, alla ripresa degli allenamenti, ne approfittiamo per conoscerlo meglio.

Buonasera Presidente, la conosciamo tutti come produttore di vino e quindi siamo curiosi di sapere come è nata la sua passione per questo sport così distante dalla sua professione?

"E' nata prima da genitore. I miei due ragazzi Doralinda e Domenico giocavano a pallacanestro nei Salesiani. Lì ho avuto modo di conoscere Giovanni Mastrangelo che è stato bravo nel coinvolgermi, insieme a Franca Patriarca in questo progetto, dove rivesto la figura di Presidente."

Solo due anni fa, prima che ci dovessimo interrompere per la pandemia, la sua INTREPIDA era assoluta protagonista di questa categoria, l'obiettivo di vincere questo campionato c'è ancora?
"Il nostro primo obiettivo, come società, resta sempre quello di far avvicinare ed appassionare a questo sport meraviglioso, quanti più ragazzi di Ortona. Se poi i risultati ci dovessero premiare ben venga, ne saremmo tutti stra felici."

Sappiamo che trattandosi di una società dilettantistica i problemi da affrontare sono tanti ma le emozioni e le soddisfazioni che questi ragazzi riescono a darle fanno si che lei rimanga al timone di questa società. Quali i sogni da voler realizzare nel medio lungo termine?


"Un sogno che speriamo divenga davvero realtà al più presto è la ristrutturazione del  palazzetto, è già in atto il progetto in quanto siamo rientrati in una graduatoria di finanziamento. Questo significa che il primo passo è stato fatto ora attendiamo fiduciosi il buon esito. Poi confido nel poter continuare ad ampliare il mio gruppo di lavoro (direttivo) coinvolgendo sempre nuove persone. Più siamo e più le idee e gli obiettivi da realizzare possono essere stimolanti."

In società abbiamo visto che ci sono dei ritorni importanti, parlo dal punto di vista tecnico, e dei nuovi innesti che danno valore aggiunto alla squadra, ne è d'accordo?
"Si d'accordissimo. Quesi "ritorni" (vedi Tonino Borromeo direttore tecnico) voluti e  questi nuovi innesti (Coach Salomone e alcuni nuovi giocatori) sono certo abbiano dato valore aggiunto al collettivo al fine di ottenere ottimi risultati."

A prescindere dalla prima squadra la sua società ha tutto un settore di minibasket che punta all'educazione sportiva dei giovani ortonesi. Immagino creda nello sport come valore importantissimo per la crescita dei ragazzi, è così?
"Ovviamente si. Lo sport è fondamentale nella crescita sia umana che fisica dei giovani. La pallacanestro poi, in quanto sport di squadra, ha caratteristiche di vita per me fondamentali come la condivisione, la collaborazione e la fiducia tra i ragazzi  che attraverso il gioco formano le loro personalità."

Grazie Presidente per questa bella chiacchierata, direi quasi informale.

"È stato un piacerissimo per me. Permettetemi di concludere complimentandomi con la mia squadra formata da ragazzi che stimo prima di tutto dal punto di vista umano e poi ovviamente sportivo. Continuate così! Forza Intrepida Basket"

Valentina Tonelli (Intrepida Ortona)

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!