Olimpia Milano, Mario Fioretti ''Brindisi è una delle squadre più solide, in casa sua ci ha sempre messo in difficoltà''

La gara di Brindisi è la sesta di campionato che l’Olimpia affronta in una situazione di “short rest” ovvero giocando entro le 48 ore dalla gara precedente, è la terza volta che succede in trasferta e la seconda – dopo l’accoppiata Vitoria-Varese – che accade dopo un’altra gara esterna di EuroLeague. Si tratta di una sfida al vertice, perché Brindisi pur reduce da due sconfitte consecutive si trova al terzo in posto in classifica con tre battute d’arresto. Lo scorso anno, tra l’altro, la squadra pugliese ha battuto l’Olimpia due volte su due. Quest’anno le squadre si sono incontrate nella semifinale di Supercoppa a Bologna, ma erano in assetto differente: Brindisi aveva Lucio Redivo al posto di Wes Clark, ma nelle ultime gare l’argentino – per infortunio – non ha giocato; l’Olimpia aveva Dinos Mitoglou e Riccardo Moraschini, ambedue assenti domani.

NOTE
– Si gioca alle 17.00 di domenica 5 dicembre, diretta su Discovery Plus.

BRINDISI – Dopo aver raggiunto la semifinale del campionato italiano la scorsa stagione, Brindisi ha confermato il Coach (Frank Vitucci è alla quinta stagione all’Happycasa) e cinque giocatori a partire da Nick Perkins, una delle star del campionato, 18.4 punti di media (primo assoluto), 7.6 rimbalzi e anche il 40.9% nel tiro da tre, pur giocando prevalentemente da centro. Al suo fianco, l’ala forte Nathan Adrian (12.9 punti e 5.4 rimbalzi di media), altro lungo che sa tirare da fuori (40.0% da tre). Il terzo giocatore sempre partito in quintetto è il playmaker Josh Perkins (10.9 punti di media, 48.6% da tre, quarto assoluto) che è quinto negli assist con 6.1 a partita. Brindisi è una squadra tradizionalmente atletica e con taglia fisica importante soprattutto con Raphael Gaspardo da ala piccola. Attualmente, è il secondo realizzatore di squadra con 13.0 punti, il 60.6% da tre e il 45.7% da tre. Tira più spesso dall’arco (5.0 tentativi) che da due (4.7).

Nell’ultima partita, persa a Bologna 90-82, il quinto uomo del quintetto è stato Wes Clark (17 punti in 20 minuti, 6.0 di media ma reduce da un infortunio che ha influito anche sui numeri), altre volte Brindisi ha optato per un quintetto più alto con Riccardo Visconti (6.0 punti per gara, 34.5% da tre) da guardia, oppure Jeremy Chappell (a Brindisi già nella stagione 2018/19), che sta segnando 7.4 punti a partita con il 40.9% da tre. La rotazione è completata dal playmaker Alessandro Zanelli (6.4 punti, 2.6 assist, 50.0% da tre), Mattia Udom (5.8 punti e 4.1 rimbalzi di media), reduce dall’esordio in Nazionale, e Myles Carter. Il settimo straniero è la guardia argentina Lucio Redivo, che però anche per infortunio ha giocato solo cinque partite finora.

COACH MARIO FIORETTI – “Brindisi è una delle squadre più solide del campionato. In casa sua ci ha sempre messo in difficoltà, è dotata di talento sia vicino che lontano dal canestro, e ha in Nick Perkins uno dei giocatori più importanti del campionato dentro un sistema capace di esaltare il suo talento. Dovremo fare attenzione soprattutto alla versatilità dei lunghi e alla capacità di crearsi un tiro dei loro esterni”.

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!