Pallacanestro Recanati, coach Padovano ''Giocata una partita più che buona sia in difesa che in attacco''

Vinta poi persa poi rivinta, la domenica sull’ottovolante della Svethia si è conclusa con una gioia ma quanta sofferenza al PalaBellini. I gialloblu finalmente al completo grazie al ritorno in campo di Raponi sudano le proverbiali sette camicie per archiviare la pratica Gualdo trascinato da un monumentale De Angelis autore di 42 punti ed autentica spina nel fianco della difesa recanatese. E a pensare che l’inizio gara lasciava pensare a tutt’altro copione: Svethia trascinata da un super Peric e da un Bartolucci con il motore a mille, Gualdo in difficoltà ed incapace di reagire al ritmo di Principi e compagni. Alla prima sirena è già vantaggio in doppia cifra per i ragazzi di coach Padovano (25-11). Il solito calo di concentrazione ed ecco che nei secondi dieci minuti gli umbri tornano ampiamente nel match trascinati da De Angelis e da un Leonardo Marini ispirato. All’intervallo la Svethia raccoglie meno di quanto seminato ed è avanti di sei (32-38).

La terza frazione ricalca l’avvio di gara: leopardiani padroni di un match che elegge a protagonista anche Leonardo Palmieri autore di 16 punti finali, buono l’impatto di Pezzotti e del capitano Principi per una disputa che alla penultima sirena sembra fortemente indirizzata al Colle (64-48). Ma la Svethia fa e disfa, ecco di nuovo il black out che premia la tenacia e la volontà di un Basket Gualdo bravo a rimanere con la testa nel match. De Angelis sempre più mattatore prende per mano i suoi e li conduce addirittura all’insperato vantaggio (80-78 a 17″ dal termine). Cala il gelo sul PalaBellini, dalla lunetta non si scompone però Sabbatini che porta tutti all’overtime (80-80). L’appendice rende merito a Recanati che trascinata da Principi scava il solco decisivo: finisce 94-87 tra gli applausi dei quasi 250 sostenitori recanatesi.

Le parole di coach Padovano al termine della gara: "Sarebbe stato un gran peccato perdere dopo aver avuto in mano il match per oltre 30 minuti – le prime parole del tecnico della Svethia – abbiamo giocato una partita più che buona sia in difesa che in attacco poi il black out finale ha rischiato di compromettere quanto di buono costruito. Gualdo ha avuto il merito di crederci sempre spinta dalla giornata straordinaria di un De Angelis al quale bisogna fare solo i complimenti. Adesso dobbiamo pensare alla trasferta di Umbertide – continua Padovano – il rientro di Raponi ci permette di essere al completo dopo tantissime settimane e di avere le rotazioni allungate, ciò deve darci la serenità giusta per continuare il nostro cammino nei quartieri alti della classifica".

Svethia Recanati – Basket Gualdo 94-87 d1ts

Svethia Recanati
: Palmieri L. 16, Bartolucci 16, Gelsomini F., Raponi, Palmieri F. ne, Principi 15, Sabbatini 8, Borsella ne, Ottaviani 5, Peric 19, Gelsomini L. 2, Pezzotti 13. All. Padovano

Basket Gualdo
: De Angelis 42, Depretis, D’Annibale 3, Ferri, Gramaccia 3, Hanelli, Manci 4, Marini F. 3, Marini L. 23, Moriconi 9, Toppi ne. All. Paleco

Parziali
: 25-11, 38-32, 64-48, 80-80
Arbitri: Ciaralli di Potenza Picena e De Angelis di Grottammare

Fonte: area comunicazione Pallacanestro Recanati

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!