Basket Ravenna, coach Lotesoriere ''Ringrazio il pubblico che ci ha spinto a provarci fino alla fine''

Seconda sconfitta stagionale in campionato per l’OraSì Ravenna, che dopo 5 successi consecutivi viene superata al Pala De André da un’ottima Umana Chiusi per 77-84. Per i giallorossi, che hanno giocato sotto la spinta incessante dei propri tifosi, una gara in chiaroscuro e un bel parziale di 30-20 nell’ultimo quarto che però non è bastato per portare a casa l’intera posta. Domenica prossima la difficilissima trasferta di Scafati poi la pausa natalizia, prima di chiudere il girone d’andata tra le mura amiche contro Forlì il 2 gennaio. Il commento di coach Alessandro Lotesoriere:

"Sapevamo sarebbe stata una gara difficile, Chiusi ha messo la partita sul piano dell’esperienza e su certe situazioni che non sono allenabili e noi non siamo stati bravi ad interpretarle. A questo si aggiunge il brutto dato delle 16 palle perse, da cui abbiamo subito canestri in contropiede che ci hanno tagliato le gambe. I ragazzi però non si sono mai tirati indietro, sono stati encomiabili nel non mollare mai, cercando di ridurre il gap contro una squadra molto più esperta che sarà una diretta concorrente per la salvezza. Nel momento di difficoltà, oggi, in attacco abbiamo smesso di giocare e siamo andati spesso in situazioni isolate e non di squadra, cosa su cui dovremo lavorare e maturare come è giusto che sia nel nostro processo di crescita.

Ci tenevo a ringraziare il nostro pubblico, che ha risposto all’appello fatto in settimana. Ci ha dato tanto calore anche quando siamo andati a -20 e ci ha spinto a provarci fino alla fine, anche quando sembrava quasi impossibile farlo. Stiamo diventando una famiglia, sono felice che ai nostri tifosi sia arrivato lo spirito che mettiamo in campo e che, nel momento in cui la nostra energia è calata, siano stati loro a darci la benzina per continuare a lottare".

Fonte: ufficio stampa Basket Ravenna

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!