La Virtus Civitanova di fronte ad una sfida da non sbagliare contro la Teramo a Spicchi

Un curioso scherzo del destino quello che mette la Virtus Civitanova, per la prima partita del 2022, davanti all’avversaria che ha segnato il suo 2021. Domani pomeriggio (palla a due ore 18) gli aquilotti trovano infatti sul loro cammino la Rennova Teramo sui legni del PalaRisorgimento. Nell’anno appena passato Civitanova e Teramo si sono scontrate addirittura sei volte (4 vittorie Virtus, 2 successi Tasp), una in regular season e cinque nella combattutissima serie di playout che ha visto i biancoblu spuntarla a gara 5 centrando la salvezza.

Da allora sono passati poco più di sei mesi ma sembra una vita fa. Entrambe le squadre hanno cambiato pelle e stanno viaggiando su binari diversi. La Rennova del confermato coach Giorgio Salvemini veleggia nella pancia della classifica con 10 punti e ha necessità di una vittoria per tenersi in scia alla zona playoff e allontanare quella calda dei playout. Degli scontri della scorsa stagione sono rimasti i soli Marco Cucco (11,3 punti e 4,2 rimbalzi a gara) e Michel Guilavogui (3,2 punti e 2,1 rimbalzi di media), mentre il resto del roster è stato rinnovato profondamente per provare a fare qualcosa di meglio della sofferta salvezza dell’annata passata.

Al fianco di Cucco nel reparto esterni agisce un regista di grande esperienza e fisicità come Riccardo Bottioni (10,6 punti, 4,2 rimbalzi e 4,4 assist a sera), mentre nei due ruoli di ala si alternano il talentuoso Nicolò Bertocco (12,9 punti e 4,5 rimbalzi ad allacciata di scarpe) e il solido Emidio Di Donato (8,1 punti e 8,2 rimbalzi a gara). Il totem di centro area è invece Riccardo Antonelli (9,5 punti e 6,3 rimbalzi a sera). Se Guilavogui dà fiato ai lunghi, sugli esterni le rotazioni sono completate dall’esterno pesarese Alessandro Bonci (5,8 punti e 3,9 rimbalzi a gara) e dal tiratore Alberto Triassi (3,4 punti col 67% da 2).

Squadra con talento e taglia fisica di alto profilo, magari non così pericolosa sul perimetro (è la peggiore del girone col 26% dall’arco) ma capace di andarsi a prendere vittorie di peso anche lontano da casa (vedi le vittorie sui campi di Giulianova e Faenza). Per la Virtus, che recupera anche Costa e sarà quindi al completo, poco spazio per i dolci ricordi del recente passato: dopo il suicidio di Cesena, ogni partita deve essere l’occasione giusta per rimettere in moto una classifica sempre più preoccupante.

Biglietto di ingresso unico a 10 euro ma con buono sconto Spazio Conad da 5 euro, green pass obbligatorio. La gara sarà trasmessa in diretta streaming per abbonati su LNP Pass (https://lnppass.legapallacanestro.com/), aggiornamenti live sui nostri canali social: Facebook (https://www.facebook.com/virtuscivitanova), Twitter (https://twitter.com/VirtusCVT) e Instagram (https://www.instagram.com/virtusbasketcivitanova/).

Fonte: ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!