Niente da fare per la Feba Civitanova contro la capolista San Giovanni Valdarno

La Feba Civitanova Marche viene battuta a domicilio per 44-65 dal Bruschi San Giovanni Valdarno. Contro la capolista, le giovanissime momò lottano alla pari per due quarti, riuscendo comunque a tenere botta ad un’avversaria di livello. Un atteggiamento positivo e tanta grinta hanno permesso alle biancoblu di uscire a testa alta in questa prima sfida del 2022, nonostante il lungo periodo di pausa per le ragazze di coach Gabriele Carmenati visto che l’ultima gara giocata risale a quasi un mese fa.

Primo quarto che vede un buon avvio delle momò, brave ad approfittare degli errori delle ospiti. Dopo un ottimo sprint, 8-3, le toscane si rifanno sotto e piazzano un break di 0-12 che sembra indirizzare il match a loro favore. Le biancoblu chiudono in crescendo e Giacchetti con Perrotti collezionano il 13-16 con cui si chiude la prima frazione. Nel secondo quarto si viaggia sui binari dell’equilibrio con le ragazze di coach Matassini che tentano l’allungo negli ultimi tre minuti, 22-27, ma il canestro di Malintoppi fissa il punteggio sul 24-29 con cui si va al riposo lungo.

Avvio di terzo quarto mortifero per le momò, con una Ramò in gran spolvero che quasi da sola, in quattro minuti, piazza il break del 25-41 che decide le sorti del match. La Feba reagisce sul 31-42, però nell’ultimo minuto sale in cattedra Bove che trova i canestri del 31-47. Ultimo quarto in cui le momò non riescono a cambiare l’inerzia della gara e le ospiti possono gestire il vantaggio fino al 44-65.

“Siamo calate nel corso del match e ci siamo ritrovate con i quattro falli della nostra lunga Giorgia Bocola e questo non ci ha agevolato – commenta coach Carmenati – però sono contento dell’atteggiamento della squadra che comunque non ha mollato mai. Le nostre giovani hanno fatto benissimo e questo è di buon auspicio. Magari potevamo fare qualcosina in più però abbiamo cercato di fare il massimo, dando fiducia alle nostre giovani”.

Feba Civitanova Marche - Bruschi San Giovanni Valdarno 44 - 65 (13-16, 24-29, 31-47, 44-65)

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Perrotti 5 (2/3, 0/3), Armillotta, Paoletti* 4 (1/5, 0/6), Angeloni, Bocola* 12 (4/8, 1/2), Trobbiani* 6 (3/6 da 2), Binci* 7 (3/6, 0/1), Severini*, Giacchetti 5 (1/1, 1/3), Grande, Malintoppi 3 (1/2 da 2), Pronkina 2 (1/3 da 2)
Allenatore: Carmenati G.
Tiri da 2: 16/34 - Tiri da 3: 2/15 - Tiri Liberi: 6/12 - Rimbalzi: 32 6+26 (Bocola 9) - Assist: 12 (Binci 3) - Palle Recuperate: 12 (Trobbiani 4) - Palle Perse: 25 (Perrotti 5) - Cinque Falli: Giacchetti

BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO: Parolai, Vespignani* 8 (2/5, 0/3), Olajide 2 (1/4, 0/1), Lazzaro* 4 (1/2, 0/1), Gatti 1 (0/1 da 2), Ramò* 17 (4/6, 3/6), Milani 11 (4/9, 1/5), Sontsa Kenfack, Bove* 13 (4/8, 1/1), Tibè* 9 (2/6 da 2)
Allenatore: Matassini A.
Tiri da 2: 18/41 - Tiri da 3: 5/17 - Tiri Liberi: 14/19 - Rimbalzi: 41 11+30 (Tibè 11) - Assist: 12 (Vespignani 4) - Palle Recuperate: 18 (Vespignani 4) - Palle Perse: 19 (Lazzaro 5) - Cinque Falli: Lazzaro

Arbitri: Moratti M., Bianchi L. 

Fonte: Matteo Valeri - ufficio stampa Feba Civitanova

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!