VL, Roberto Venerandi ''Non è semplice ritrovare il ritmo partita, ma il gruppo lavorando sodo ritroverà la sua strada''

La VL Pesaro continua a lavorare in palestra seppur a ranghi ridotti, in attesa di conoscere l'esito di un nuovo giro di tamponi che dirà se qualche giocatore si è negativizzato e potrà tornare ad allenarsi. Del lavoro che sta svolgendo in questi giorni il gruppo biancorosso ne ha parlato il preparatore atletico Roberto Venerandi con Il Resto del Carlino - Edizione Pesaro. Queste alcune delle sue parole:

"La squadra era entrata in un regime di lavoro super, eravamo sulla strada giusta anche dal punto di vista fisico e questo stop rischia di rallentare il percorso intrapreso. Il mio timore è soprattutto la perdita di forza, anche se avevamo fatto una buona riserva con 2-3 sedute di pesi. Ma, fermandosi, le scorie del Covid potrebbero risentirsi sulle gambe, sulla condizione della corsa e soprattutto sulla concentrazione mentale, quindi dal punto di vista dell’allenamento.

Abbiamo portato a casa dei giocatori manubri ed elastici per mantenere la condizione: mi fido di loro, sono professionisti, adulti e soprattutto un gruppo di giocatori che ha una vera etica del lavoro. Con le funicelle, poi, si possono fare anche lavori cardio abbinati a muscolazione. Penso che, soprattutto chi ha fatto i 5 giorni di quarantena senza avere il virus non risentirà della breve pausa, l’unico rischio è che abbiano perso l’attenzione giusta.

Non è semplice ritrovare il ritmo partita, è un po’ che non facciamo 5 contro 5, al massimo 3 contro 3, o 2 contro 2, bisogna poi aggiungere la tensione emotiva che provoca avere di fronte un avversario. Comunque, non possiamo avere rimpianti, ci sono finiti dentro tutti e noi per fortuna abbiamo un gruppo serio e coeso che lavorando sodo ritroverà la sua strada".

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!