La Janus Fabriano inizia il girone di ritorno con la trasferta di San Severo

E siamo al giro di boa. Per i ragazzi del presidente Mario Di Salvo è un momento più che mai simbolico e dovrà rappresentare il punto di svolta di una stagione fin qui poco fortunata. Domenica alle ore 18, per la prima giornata del girone di ritorno, la Ristopro Janus Basket Fabriano affronterà l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo. Si ripartirà da quella che sarebbe dovuta essere la terza giornata diventata la prima per lo slittamento dei match contro la Stella Azzurra Roma e l’Unieuro Forlì che si recupereranno rispettivamente il 16 febbraio e il 16 marzo p.v..

Nella gara d’andata Fabriano venne surclassata dall’agonismo e dalla precisone della squadra di coach Luca Bechi, la quale chiuse la serata con il 53% al tiro e imbrigliò la Ristopro facendole perdere ben 24 palloni; i mattatori del match furono Tortu con 19 punti e Deshields con 23.

Il girone d’andata di San Severo
Dopo un mercato estivo di basso profilo era considerata sulla carta tra le squadre meno ambiziose del girone Rosso ma, nonostante la “fuga” dell’americano Moon nel precampionato e la rescissione di inizio novembre con il play Deshields (7 partite disputate con un solo straniero), ha conquistato ben 14 punti espugnando parquet importanti come Verona e Cento.
Intensità difensiva (miglior squadra per palle recuperate, 9.8 pg), precisione dalla lunga distanza (seconda nella specialità con il 36%) e compattezza di squadra hanno portato la Cestistica al quarto posto in classifica, trascinata da un superlativo Ty Sabin e dai suoi 22,2 punti di media a partita che gli valgono la testa del girone come miglior realizzatore.

La Sorpresa. Lorenzo Tortu. In pochi si aspettavano che il 28enne marchigiano potesse avere un impatto del genere in A2. A tutti gli effetti è tra gli artefici principali dell’escalation dei pugliesi. Le sue medie dicono 14,6 punti (52% da due) e 3,9 rimbalzi per gara.

La Novità. Dalton Pepper. Per colmare il posto vacante del secondo straniero, l’Allianz ha puntato sull’usato sicuro della guardia/ala statunitense vista per la prima volta nello stivale nel 2015 a Rieti.
Giocatore molto versatile e utile nell’economia delle proprie squadre garantisce da sempre punti, rimbalzi ed assist.

Botta e risposta “tecnica” con l’assistente Marco Ciarpella.

Quale sarà la chiave del match? «Tenere il punteggio basso e non farci “tirare dentro” dai loro ritmi alti.»

Chi giocatore toglieresti all’Allianz San Severo? «Sabin e Piccoli sono l’anima della Cestistica. Il primo è il giocatore a cui dovremo prestare più attenzione in attacco, il secondo con la sua difesa sta trascinando i compagni a prestazioni di grande energia.»

Rispetto all’andata
. «Dovremo essere bravi ad attaccare con equilibro la loro difesa aggressiva per non esaltare la bravura nel trasformare l’energia difensiva in offensiva dell’Allianz. Sarà una partita completamente diversa anche per i roster: noi, come le settimane scorse, non possiamo essere al completo mentre San Severo schiererà l’ultimo arrivato Dalton Pepper.»

Fonte: Walter Rocchi - ufficio stampa Janus Basket Fabriano

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!