RSR, coach Finelli ''Contro la Luiss dovremo disputare una partita difensiva da playoff''

La 24esima giornata della regular season vivrà delle emozioni che saprà regalare l’anticipo tra Luiss Roma e RSR (ore 18), un derby laziale tutto da gustare, che mette di fronte una vera e propria mina vagante del girone C (i capitolini), già capace di ottenere scalpi importanti (vedi Roseto, Ozzano, Imola e Ancona), al cospetto di un avversario reduce da una striscia positiva fatta di sei successi consecutivi e con il desiderio di non arrestare l’ascesa in classifica.

Ad anticipare i temi tecnico-tattici che si svilupperanno nel corso dei 40′ del “PalaLuiss” è, come sempre, coach Alex Finelli:

“Siamo pronti e carichi, ci aspetta una trasferta da una parte difficile, dall’altra parte molto importante per la nostra classifica finale. Arriviamo con molta fiducia nei nostri mezzi a questo incontro, derivante dall’ultimo periodo caratterizzato da sei vittorie consecutive, tutte diverse l’una dalle altre. Siamo consapevoli che per vincere sul difficile campo della Luiss Roma sarà necessario innanzitutto disputare una partita difensiva da playoff per 40′, l’unica strada che ci può permettere di ottenere la vittoria. In settimana abbiamo messo a punto gli ultimi dettagli tattici: non ci saranno ancora Ghersetti e Tchintcharauli, ma entrambi sulla via del recupero. La Luiss è squadra giovane, profonda, con un roster composto da 12 giocatori di grande atletismo e con un’ottima organizzazione tattica: nel dettaglio, Pasqualin e D’Argenzio sono due play realizzatori, con molti punti nelle mani, gli esterni Murri e Di Bonaventura sono due giocatori di taglia fisica e impatto molto offensivo. Poi c’è stato l’innesto di Legnini, un’ala forte tiratrice, rivelatasi devastante domenica scorsa contro Ancona”.

Fonte: area comunicazione RSR 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!