Treviso, coach Menetti ''Non siamo quelli che vorremmo essere. L'assenza di Sims? Questione di disciplina''

Coach Max Menetti ha commentato la sconfitta subita da Treviso Basket sul campo della Vanoli Cremona. Queste alcune delle sue parole riportate da La Tribuna di Treviso:

"È inutile nascondere che in questo momento non siamo quelli che vorremmo essere. Cercavamo una partita per metterci tranquilli in classifica e per darci ritmo e morale. Non ci siamo riusciti e naturalmente sono il primo a essere dispiaciuto come lo sono i ragazzi. Ora dobbiamo tornare a Treviso e combattere per mettere in sicurezza la nostra serie A. È evidente che abbiamo giocato una partita molto contratta, abbiamo dato tutto in campo perché abbiamo lottato sempre su ogni pallone. Dalle percentuali è evidente che abbiamo giocato un match davvero troppo contratto".

Sull'assenza di Sims

"È stata una scelta che ho condiviso con il club. Ci sono stati comportamenti che non mi sono piaciuti. Questa è un po' la mia esperienza: in questo momento credo che la disciplina, il senso di gruppo e l'idea del bene comune siano al di sopra di tutto, soprattutto in questa squadra. Quindi per questo motivo Henry è rimasto a casa".

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!