Il Campetto Ancona vince senza problemi il derby contro la Virtus Civitanova

Non c’è una sorpresa nell’uovo di Pasqua della Virtus Civitanova. I biancoblu lottano per 15’, ma non può certo bastare per mettere alle corde una squadra del livello della Luciana Mosconi Ancona, per di più a casa propria. I ragazzi di coach Schiavi, senza l’infortunato Guerra ma con il rientrante Vallasciani rispetto alla trasferta di Imola, ci hanno provato come hanno potuto, ma contro una delle big del campionato era obiettivamente difficile chiedere di più.

Eppure l’avvio di gara della Virtus era stato ottimo, all’insegna di una difesa attenta e di una notevole precisione in attacco, con un Riccio che scalda subito la mano per il 2-7 biancoblu dopo soli 2’. Ancona pian piano sale di colpi, la difesa biancoverde stoppa la Virtus con un parziale di 9-0 (11-7 al 6’ con la firma di Panzini), ma un’altra scarica di Riccio (suoi 14 dei primi 18 punti virtussini) riporta in quota gli aquilotti, che alla prima sirena sono avanti 16-18. Le cattive percentuali doriche aiutano Civitanova, che seppur con scarti minimi tiene in naso avanti fino alla metà del secondo quarto, ma quando Riccio scende comprensibilmente di colpi, l’attacco biancoblu inizia a latitare ed ecco che la Mosconi prende fiducia.

Tre canestri di Pozzetti alimentano il 12-0 che vale il primo strappo dei padroni di casa (35-24 al 18’), con la Virtus che resta senza segnare per oltre 5’. E a inizio ripresa il Campetto scappa via una volta per tutte. Costa prova a sostituirsi a Riccio in attacco, ma ora la Luciana Mosconi ha tutta la fiducia che era mancata nella prima parte della gara e per la Virtus è notte fonda. Il vantaggio anconetano lievita anche oltre le 20 lunghezze (massimo vantaggio Ancona al 37’ sul 73-47 firmato da Quarisa su rimbalzo d’attacco) e l’ultimo periodo si trascina stancamente verso l’inevitabile ko.
Una sconfitta preventivabile, ma ora il margine di errore per i biancoblu è ridotto al minimo: mancano solo tre giornate, serve una vittoria per allontanare il fantasma della retrocessione diretta.

LUCIANA MOSCONI ANCONA - VIRTUS CIVITANOVA 79-55

ANCONA: Minoli 7, Regai, Panzini 11, Centanni 10, Quarisa 8, Aguzzoli ne, Czoska, Cacace 10, Giombini 17, Pozzetti 7, Anibaldi 9. All. Coen

CIVITANOVA: Montanari, Rosettani 4, Costa 15, Seri, Pedicone 7, Felicioni, Vallasciani 4, Dessì 6, Riccio 16, Musci 3. All. Schiavi

ARBITRI: Bergami, Alessi.

PARZIALI: 16-18, 19-7, 20-11, 24-19.

Fonte: ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche

 

Classifica: Serie B - Girone C

Squadra Pt G V P
Pallacanestro Roseto 48 30 24 6
Real Sebastiani Rieti 46 30 23 7
Rinascita Basket Rimini 46 30 23 7
Npc Rieti 44 30 22 8
Campetto Basket Ancona 40 30 20 10
Pallacanestro Senigallia 36 30 18 12
Raggisolaris Faenza 34 30 17 13
Andrea Costa Imola 34 30 17 13
New Flying Balls Ozzano 34 30 17 13
Luiss Roma 28 30 14 16
Teramo a Spicchi 28 30 14 16
Tigers Cesena 22 30 11 19
Aurora Basket Jesi 19 30 10 20
Virtus Civitanova 8 30 4 26
Sutor Montegranaro 6 30 3 27
Giulia Basket 6 30 3 27
© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!