Non riesce l'impresa alla Virtus Civitanova: dopo 5 anni torna in Serie C Gold

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/06-06-2022/riesce-impresa-virtus-civitanova-dopo-anni-serie-gold-600.jpg

Social

Non riesce l’ultima impresa alla Virtus Civitanova. Al PalaArti Grafiche Reggiani di Ozzano è la Mamy.eu Oleggio a prendersi vittoria e permanenza in Serie B nel decisivo spareggio salvezza. I ragazzi di coach Schiavi illudono con un buon primo quarto, ma vanno progressivamente spegnendosi e vedono così materializzarsi lo spettro del ritorno in Serie C Gold dopo cinque anni, la prima retrocessione della storia del sodalizio civitanovese.

Guardando alla cronaca del match, seppur senza la partenza sprint di 20 ore prima contro Cassino, Civitanova approccia bene anche stavolta. I biancoblu cercano di capitalizzare i vantaggi nel gioco interno in attacco e sfidano al tiro da fuori i piemontesi, ma la tensione moltiplica gli errori da ambo le parti. Si segna col contagocce, ma d’improvviso la Virtus sgasa nella seconda metà del primo quarto e sale in un amen a +9 (3-12 al 7’ sul tap-in di Gulini) con il contributo di una Oleggio che non la mette dentro davvero mai (3/17 dal campo nel primo periodo). Una fiammata firmata da 10 punti in fila di Touré accende la Mamy a inizio secondo quarto e i giallorossi mettono per la prima volta il naso avanti con la tripla di Giampieri (19-20 al 14’). Ora è Oleggio ad avere tutta l’inerzia dalla sua parte e la firma di Colussa vale il +4 (23-27) che fissa anche il punteggio di metà di gara.

Al rientro dagli spogliatoi. La squadra di coach Nava piazza l’affondo decisivo. Le bombe di Giampieri e De Ros scaraventano una Virtus spaesata, lontana parente di quella di 24 ore prima, addirittura a -17 (33-50 al 28’ firmato proprio dal numero 5 in rosso). Gli aquilotti non riescono a porre un argine credibile in difesa e in attacco collezionano solo errori e palle perse, per cui Oleggio non ha troppa fatica nel controllare il match, che scivola via senza nessun particolare sussulto fino alla sirena.
La Mamy può far scattare la festa per lo scampato pericolo, alla Virtus non resta che un mesto rientro a casa: dopo aver lasciato sbollire la delusione, si potrà iniziare a pensare ad un’estate cui comunque il club si presenterà in pole position nella graduatoria per un eventuale ripescaggio in B. (Fonte: ufficio stampa Virtus Basket Civitanova)

Mamy.eu Oleggio - Virtus Basket Civitanova Marche 64-49 (7-14, 20-9, 25-13, 12-13)

Mamy.eu Oleggio: Fabio Giampieri 21 (3/4, 5/9), Mohamed Toure 11 (2/3, 2/6), Guglielmo De ros 10 (0/2, 2/5), Andrea Colussa 6 (3/4, 0/1), Claudio Negri 5 (2/3, 0/4), Andrea Del debbio 5 (1/2, 1/3), Olivier Giacomelli 4 (1/3, 0/1), Omar Seck 2 (1/1, 0/0), Alessandro Riva 0 (0/0, 0/0), Edoardo Ponti 0 (0/0, 0/0), Luca Palestra 0 (0/0, 0/0), Gabriele Ballarin 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 13 - Rimbalzi: 34 5 + 29 (Fabio Giampieri, Olivier Giacomelli 8) - Assist: 15 (Mohamed Toure 5)

Virtus Basket Civitanova Marche: Gianpaolo Riccio 8 (2/4, 0/4), Emanuele Musci 8 (4/8, 0/0), Matteo Felicioni 7 (0/1, 1/2), Valerio Costa 6 (3/9, 0/2), Marco Vallasciani 5 (1/2, 1/2), Nicholas Dessi' 5 (1/2, 1/3), Gianmarco Gulini 4 (2/5, 0/3), Andrea Pedicone 4 (2/2, 0/0), Nicola Rosettani 2 (1/1, 0/1), Giorgio Montanari 0 (0/0, 0/0), Francesco Guerra 0 (0/0, 0/0), Flavio Seri 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 15 - Rimbalzi: 23 4 + 19 (Marco Vallasciani 7) - Assist: 10 (Gianpaolo Riccio 5)

Photo Credits: Virtus Basket Civitanova

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!