VL Pesaro, Carlos Delfino ''Ogni volta che mi chiamano in Nazionale, è come se fosse la prima volta''

Appena prima di volare per l’Argentina con l’obiettivo di guidare la propria Nazionale nelle Qualificazioni Fiba ai Mondiali 2023, Carlos Delfino è stato intervistato da Mirko Facenda sul “Corriere Adriatico Pesaro”, sottolineando l’importanza del giocare con l’Albiceleste: “Sono sempre molto contento ogni volta che mi chiamano in Nazionale, per me è come se fosse sempre la prima volta, visto che quando mi chiamano mi vengono sempre le farfalle allo stomaco. Fino a quando mi chiameranno sono sempre felice e lo faccio con grande energia nonostante qualche acciacco dopo la fine dei playoff ho lavorato il giusto perché ero stanco e avevo tanto dolore alle ginocchia che hanno condizionato il mio rendimento nelle ultime partite di questa stagione. Così con i dottori Benelli e Zini abbiamo fatto un lavoro con le cellule staminali, chiaramente sotto la supervisione del dottor Benelli e le cose adesso vanno molto meglio e questo dovrebbe aiutarmi a rimettermi in sesto”.

Un commento poi sull’addio di coach Banchi: “Ho parlato a fine stagione con Luca, che abbia fatto un grande lavoro è sotto gli occhi di tutti. Direi che ha svolto un lavoro quasi perfetto, e credo che sia legittimo per lui aspirare a traguardi sempre più alti. Al di là di tutto bisogna essere rispettosi delle scelte che ognuno fa, e auguro al coach tutto il meglio possibile. Comunque adesso bisogna guardare avanti e cercare di continuare a fare bene come è stato fatto in questo finale di stagione, quando tutte le componenti erano coinvolte”.

Fonte: Lega Basket 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!