La Vigor Matelica rimanda ancora l'appuntamento con la prima vittoria stagionale

Sfugge ancora l’appuntamento con la prima vittoria in B per la Halley Matelica. Ancora una volta i biancorossi dimostrano di potersela giocare con chiunque, ma ancora una volta manca qualcosa per prendersi i due punti e così la Virtus Imola ringrazia e fa sua la posta in palio.

Coach Cecchini rimescola le carte della sua Vigor in avvio di gara, lanciando i “pretoriani” Vissani e Provvidenza in quintetto e i matelicesi rispondono approcciando il match come si deve. Una scarica di Gallo spinge la Halley subito avanti (13-17 al 7’ col play partenopeo già a quota 10 punti), Imola resta in scia aggrappandosi ad Aglio e Mladenov, ma nel secondo quarto ecco la spallata vigorina: i biancorossi trovano energia pura in uscita dalla panchina da Paglia e Polselli e sulla tripla del lungo romano toccano il massimo vantaggio sul +9 (30-39 al 16’). Come domenica scorsa contro Ozzano, però, al momento migliore della serata fa subito seguito il peggiore: tre minuti di follia prima di rientrare negli spogliatoi valgono un parziale di 12-0 imolese, coronato dal fallo e canestro di Magagnoli a fil di sirena per il sorpasso Virtus (42-39).

La Vigor stringe le maglie in difesa al rientro dagli spogliatoi, ma in attacco fa una fatica tremenda anche solo a costruire qualcosa di buono, accontentandosi troppo del tiro da fuori con scarsa fortuna. Basta poco ai padroni di casa di fronte a questa Halley per salire a +8 (49-41 al 25’ con tripla di Morara) e prendere il comando delle operazioni. La Virtus si spinge fino al +10 in apertura di quarto periodo con la firma di Carta (57-47) e sembra l’inizio della fine per i biancorossi, che però prendono fuoco in un amen. Tre triple di Paglia e una di capitan Caroli in rapida successione valgono addirittura il -2 (62-60 a 6’ dalla sirena) e la Vigor sembra potersela giocarsela fino in fondo. Ma nel momento più delicato della serata, Imola trova una bomba cruciale con Soliani e il colpo fiacca la rimonta matelicese. Ridiscesa a -10, la Halley trova la forza di riaffacciarsi a -5 all’imbocco dell’ultimo minuto (72-67 con cesto di Provvidenza) e avrebbe anche un paio di chance per tornare a un solo possesso di distanza, ma Enihe e Riccio sprecano da sotto spegnendo le speranze matelicesi. (Fonte: ufficio stampa Vigor Matelica)

Virtus Imola - Halley Informatica Matelica 75-67 (20-19, 22-20, 13-8, 20-20)

Virtus Imola: Borislav georgiev Mladenov 17 (3/7, 2/8), Francesco Magagnoli 13 (4/7, 0/4), Jacopo Aglio 11 (3/5, 1/1), Jacopo Soliani 9 (0/2, 3/5), Luca Galassi 7 (2/3, 1/5), Riccardo Carta 7 (2/4, 1/1), Claudio Tommasini 6 (1/3, 1/2), Marco Morara 3 (0/4, 1/2), Milos Milovanovic 2 (0/0, 0/0), Gabriele Pellegrini 0 (0/0, 0/0), Andrea Neri 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 20 - Rimbalzi: 41 9 + 32 (Borislav georgiev Mladenov 14) - Assist: 14 (Luca Galassi 5)

Halley Informatica Matelica: Davide Paglia 16 (1/2, 4/6), Antonio Gallo 14 (4/8, 1/4), Gianpaolo Riccio 9 (3/6, 1/9), Samuele Polselli 9 (2/4, 1/2), Alberto Provvidenza 5 (2/4, 0/1), Matteo Caroli 5 (1/2, 1/4), Samuele Vissani 3 (0/0, 1/1), Gabriele Mentonelli 3 (0/2, 1/1), Emmanuel Enihe 2 (1/3, 0/3), Fadilou Seck 1 (0/3, 0/1), Simone Brugnola 0 (0/0, 0/0), Leonardo Fianchini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 16 - Rimbalzi: 44 13 + 31 (Gianpaolo Riccio 8) - Assist: 10 (Antonio Gallo 3) 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!