Serie A2: le 10 cose da sapere dopo la 4° giornata

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/24-10-2022/serie-cose-sapere-dopo-giornata-600.jpg

Social

SABATINI NUMERO UNO - Nel successo interno dell’Assigeco Piacenza sulla Stella Azzurra Roma altra grande prestazione di Gherardo Sabatini, da 20 punti, 4 rimbalzi e 9 assist, a conferma di un grande avvio di stagione del regista bolognese classe ’94. Il capitano dell’Assigeco viaggia a 17.3 punti e 11 assist in 39.3 minuti, di gran lunga massimi in carriera. La sua centralità nello scacchiere di coach Salieri è confermata dal fatto di aver giocato 157 minuti sui 170 complessivi giocati dalla squadra piacentina (92%).

PER MILANO LA SIGLA DI MM, MA NON E’ LA METRO - Prima vittoria esterna per l’Urania Milano, che espugna Trapani grazie alla grande prova di Matteo Montano, decisivo con 21 punti (5/6 da 3), 8 rimbalzi, 4 assist, 4 recuperi e 8 falli subiti, per un notevole 40 di valutazione. L’esterno cresciuto nella Fortitudo Bologna, classe ’92, era andato in doppia cifra in campionato solo all’esordio contro Cantù, con 10 punti realizzati.

LO SLAVO DI CANTU’? NIKOLIC - L’Acqua S.Bernardo Cantù supera Treviglio, conquistando la terza vittoria in quattro gare ed è protagonista del successo canturino Stefan Nikolic, autore di 17 punti e 9 rimbalzi. L’ala forte serba di formazione italiana, classe ’97, sta viaggiando a 17.8 punti e 5.5 rimbalzi in 29 minuti. Deciso il miglioramento rispetto alla stagione scorsa, da 6.9 punti e 3.6 rimbalzi in 19 minuti.

IL… QUADRIENNALE DI TOSCANO
- Quarto successo in altrettante gare per la Tramec Cento, che vince ad Udine nello scontro al vertice del girone Rosso con la tripla decisiva di Derrick Marks (28 punti). Tra i protagonisti del successo biancorosso Daniele Toscano, autore di una prestazione da 10 punti e 13 rimbalzi in 33 minuti, con 3/6 da 3 punti. L’ala ex Torino, classe ’93, non realizzava una doppia-doppia da 4 anni quasi esatti: il 24 ottobre 2018 ebbe 19 punti e 10 rimbalzi nel successo della sua NPC Rieti sulla Virtus Cassino per 82-81.

MUSSO FA IL RECORD IN A2 – Nel primo successo stagionale, su Nardò, il capitano dell’OraSì Ravenna Bernardo Musso è stato autore di una prestazione da 30 punti, 8 rimbalzi e 6 assist in 36 minuti, con 9/16 dal campo e 9/9 ai liberi. L’esterno italo-argentino, classe 1986, ha fatto registrare il massimo in carriera per punti segnati in Serie A2 (il precedente, con 22, risaliva al 26/01/20, nella sconfitta della sua Benacquista Assicurazioni Latina contro Agrigento per 87-93).

LE IMBATTUTE SI ASSOTTIGLIANO
- Dopo quattro giornate restano tre squadre a punteggio pieno: Vanoli Cremona nel girone Verde, Tramec Cento e Unieuro Forlì nel girone Rosso. Nel 2021/22 dopo 4 giornate erano 4 le squadre senza sconfitte: Acqua S.Bernardo Cantù e Staff Mantova nel girone Verde, OraSì Ravenna e Givova Scafati nel Rosso. Equivale a dire che nessuna imbattuta dello scorso anno lo è ancora nella corrente stagione.

IL FATTORE “O” - Nella prima partita in cui non è stato condizionato dai falli (zero), Derek Ogbeide è esploso contro Ferrara con una prestazione da 16 punti e 15 rimbalzi, in 28’. Per 27 di valutazione. Il gioco dei centri di grande stazza (qui 2.06 per 113 chili) non è mai facile da arbitrare, in una lega che ne somma un numero esiguo. Se il giocatore trova il suo equilibrio nei contatti, a loro volta giudicati con pari equilibrio, per la RivieraBanca Ogbeide è un fattore come pochi.

L’ARCO PARLA ITALIANO
– Dopo 4 turni, la classifica del tro da 3 punti è dominata dagli italiani. Nel Girone Rosso, lo sono sette dei primi dieci. Guida Riccardo Cortese (63%, Mantova) e sono oltre il 50% Bogliardi (San Severo), Cinciarini (Forlì), Veronesi (Mantova) e Scarponi (Rimini). In quello Verde, italiani addirittura tutti i primi nove: Giddy Potts, miglior straniero, è decimo. Il migliore di tutti è Lorenzo Querci (69%, Piacenza), oltre il 50% Ambrosin (Agrigento), Montano (Milano) e Mobio (Vanoli Cremona).

CON LATINA NON CI SI ANNOIA MAI - Nel record 1-3, va segnalato come Latina (a parte il debutto a Monferrato) si sia giocata i finali: tiro della vittoria contro Milano (poi battuta), tripla di Parrillo sull’80 pari a 2” dalla fine, sbagliata; con la Vanoli Cremona (poi persa), tiro di Lewis sul 67 pari a 12” dalla sirena, sbagliato. Mentre a Treviglio, Rodriguez aveva la mancato a -14” la tripla del -1, sul 72-68 per la Gruppo Mascio.

A2, ASSESTAMENTO COMPLESSO
– Tra le debuttanti in A2, da promozione o da acquisizione di diritti, Agrigento e Cividale viaggiano al 50% vinte/perse. Sommando i record delle altre 4 squadre (Rimini, Juvi Cremona, Rieti, Stella Azzurra Roma), si scende ad un 3/11 (21%).

Fonte: area comunicazione Lega Nazionale Pallacanestro 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!