L'Aquila Basket Trento non completa la rimonta. Il Paris la spunta nel finale

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/25-10-2022/aquila-basket-trento-completa-rimonta-paris-spunta-finale-600.jpg

Social

La Dolomiti Energia Trento – priva di Diego Flaccadori per problemi all’anca – cede anche contro Paris Basketball nel Round 3 di Eurocup e resta ancora a secco di vittorie come lo Slask Wroclaw nel gruppo B. Finisce 86-91 per la formazione di coach Weaver dopo che l'Aquila era andata vicinissima dal completare una super rimonta da -16. Il top scorer trentino è stato Atkins (24 punti, 8 rimbalzi e 6 assist), seguito da Grazulis (17 punti) e Crawford (12 punti). Per i parigini fondamentali i 23 punti e 5 assist di Kyle Allman.

Avvio della sfida molto equilibrato e ad altissimo ritmo: Begarin si carica subito i parigini sulle spalle con le sue penetrazioni e tiri da lontano ma Grazulis risponde con la stessa moneta per il 7-7. Poi è Trento che prova ad alzare il volume della radio, sfruttando un preciso Atkins, il quale da sotto canestro realizza quasi da solo un 9-0 di break. Toccato il -7, tuttavia, Paris Basketball risponde correndo con Allman e Toupane, forzando proprio il centro della Dolomiti Energia al secondo fallo personale.

Dopo un tentativo di allungo ispirato dai canestri rapidi di Grazulis e Crawford, i francesi riescono a completare la rimonta grazie alle fulminanti penetrazioni di Allman e Toupane; il jumper di Conti, tuttavia, permette a Trento di restare avanti nel punteggio al 10° minuto (20-18). Il secondo periodo si apre con uno 0-9 di break a favore del Paris, firmato dalle bombe di Denis e Gegic, oltre all’imponente giovane Kamagate in area. Lockett reagisce firmando il gioco da tre punti del 23-27 ma gli ospiti avviano successivamente un altro parziale, stavolta di 0-11, griffato soprattutto da Toupane, inarrestabile con il suo mix di atletismo e tiro da tre punti (23-38).

L’incredibile serata storta nel tiro da fuori della Dolomiti Energia prende una piega migliore superando la boa di metà secondo periodo, quando il preciso Grazulis scuote i padroni di casa e anche Spagnolo si mette in partita con il tiro dalla media del 30-39. Ancora una volta, comunque sia, Allman firma un paio di recuperi che non fanno perdere la Trebisonda agli ospiti e che arginano il talento di uno Spagnolo decisamente salito di colpi anche nel tiro da tre punti. Atkins da sotto canestro firma il -10 Trento, prima che i liberi di Sleva da rimbalzo in attacco fissino il punteggio al 20° minuto di 37-49.

Con l’inizio della ripresa, i centri Evans e Kamagate ritoccano il massimo vantaggio ospite sul +16 ma Atkins non ci sta e firma tutto da solo un 8-0 di break. La bomba di Lockett vale anche il 48-55 ma i soliti Allman e Toupane si prendono le loro responsabilità e di gran talento ristabiliscono la doppia cifra di distanza a tabellone (50-64). Sul finire del periodo, nonostante Spagnolo e Grazulis provino un minimo a far cambiare la direzione del vento, Paris Basketball resta saldamente avanti sfruttando il talento in penetrazione di Allman, Gegic e Sleva (56-72 dopo 30’). L’avvio dell’ultimo quarto non smuove l’inerzia del match, nonostante Crawford e Forray provino di orgoglio a replicare allo scatenato Allman e all’energia di Denis (66-78).

La BLM prova poi a scaldarsi quando Forray mette in ritmo Udom, autore di due triple consecutive per il -8 a tabellone, prima che Begarin segni in penetrazione e Kamagate spegni l’entusiasmo locale con le due tuonanti +12 parigino. Proprio quando tutto sembra finito, la Dolomiti Energia alza l’intensità soprattutto nella propria metà campo con Lockett in difesa su Allman e ne approfitta dall’altra parte trovando canestri rapidi da vicino con Atkins e Crawford (82-86 a 80” dal termine). Successivamente, Toupane lucra due fondamentali tiri liberi ma ne segna soltanto uno, Grazulis è bravissimo dall’altra parte a firmare il -3 dal post-basso e poi è ancora Atkins a sfruttare un errore da tre punti di Toupane per realizzare il layup dell’86-87 a 17” dal termine.

I parigini ritrovano la giusta concentrazione e, dopo un timeout chiamato da coach Weaver, è Evans a ristabilire un possesso pieno tra le due squadre. Grazulis e Atkins hanno l’opportunità di portare il match all’overtime ma le loro triple non vanno a bersaglio. Evans chiude i conti dalla lunetta fissando il punteggio finale di 86-91.

Il prossimo impegno dei bianconeri è in campionato domenica 30 ottobre alle 16.00 contro la Givova Scafati (diretta su Eleven Sports ed Eurosport 2) mentre in Eurocup sarà protagonista a Tel Aviv contro l’Hapoel mercoledì 2 novembre alle ore 18.45.

Fonte: Lega Basket 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!