x




Montegranaro Basket, Mattia Passarini ''Macerata squadra forte: dovremo rimanere concentrati per 40 minuti''

Arrivato in estate, Mattia Passarini ha fornito prestazioni di alto livello sin dalla prima giornata: leggiamo le sue parole.

- Il tuo impatto è stato rilevante: quali sono i tuoi pensieri e le tue sensazioni a riguardo?
"Sono molto felice di questo inizio di stagione, sia personale ma soprattutto della squadra, non era scontato arrivare a quasi alla fine del girone d’andata in questa posizione in classifica. Tornando a me penso che io possa fare ancora meglio, posso migliorare ancora molto in alcune situazioni della partita, ma sicuramente grazie al lavoro del coach e dello staff posso solo che migliorare".

- Sabato affrontiamo Macerata. Conosci questa squadra? Che match ti aspetti?
"Sabato affrontiamo una squadra molto forte, sia nel quintetto e sia dalla panchina. Per me questa partita è una sorta di “derby” visto che ho passato qualche anno del mio settore giovanile proprio a Macerata. Conosco abbastanza bene questa squadra visto che con qualcuno di loro ho condiviso lo spogliatoio in altre squadre senior nelle stagioni passate o con qualcuno di loro ci ho fatto le giovanili. Per quanto riguarda l’incontro, mi aspetto una partita molto equilibrata con parziali da entrambi le parti, con noi che dovremmo essere bravi a rimanere concentrati per tutti i 40 minuti senza demoralizzarci e giocare di squadra come già abbiamo dimostrato di fare nelle scorse partite".

- Questo è il tuo primo anno con noi: raccontaci come ti trovi col gruppo.
"Con il gruppo mi trovo veramente bene, sento molto la fiducia della società, dello staff e dei compagni di squadra, che per come sono fatto io questa sensazione è fondamentale per esprimermi al meglio… poi ovviamente è spettacolare giocare alla “Bombonera” con tutto il pubblico che ci viene ad assistere e a supportarci sia in casa che fuori".

Fonte: Montegranaro Basket

 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!