x




Troppa Real Sebastiani Rieti per la Vigor Matelica

Sonora lezione per la Halley Matelica sul campo della corazzata Real Sebastiani Rieti. I sabini dominano dal primo all’ultimo minuto e infliggono alla Vigor la nona sconfitta in altrettante gare. Per la prima volta in questo nefasto inizio di stagione, i biancorossi sono stati nettamente messi sotto dagli avversari, che hanno messo sul piatto tutte quelle qualità che ne hanno fatto la favorita indiscussa del girone: talento, fisicità, organizzazione, profondità.

Ferita dalla sconfitta interna di domenica scorsa contro Fabriano, Rieti aggredisce la partita sin dai primi secondi, con Contento e Chinellato a imperversare in una difesa biancorossa che non riesce ad alzare barricate. L’11-2 che apre il match e costringe coach Trullo al timeout dopo soli 3’ è un fosco presagio di quello che sta per accadere. La Vigor è stritolata dall’intensità dei laziali e non trova mai il canestro, la difesa a zona non frena gli ardori reatini e la notte si fa sempre più buia per i biancorossi, che col gioco da tre punti di Ceparano sul finire del primo periodo sono già finiti oltre i 20 punti di distanza (29-7). Visto il vantaggio accumulato, coach Dell’Agnello può permettersi di ampliare le rotazioni e calare un minimo di tensione e la Halley per tutta risposta esce dal guscio. La bomba di Gallo sulla sirena di fine primo quarto scuote i matelicesi, che piazzano un parziale di 0-7 riaffacciandosi in partita all’inizio del secondo periodo (29-14 al 12’). I biancorossi hanno un altro volto e si riavvicinano fino al -12 (32-20 al 15’ con canestro in penetrazione di Paglia), ma quando tornano in campo i “big” Matelica torna con la testa sott’acqua. I padroni di casa riprendono quota e all’intervallo lungo la partita è saldamente in mano laziale (46-26).

La musica è praticamente la stessa al rientro dagli spogliatoi. La Real Sebastiani approccia con la stessa intensità di inizio partita e prende il volo fino al +28 (56-28 al 24’ con due liberi di Mastrangelo), la Halley reagisce agli schiaffoni ma ci vorrebbe ben altro per mettere davvero i brividi alla corazzata reatina, che controlla senza patemi i tentativi di una Matelica che lentamente ma inesorabilmente finisce fuori dalla gara. Non era certo questa la partita da vincere per la truppa biancorossa, che però da domenica prossima in avanti non può più permettersi di perdere ulteriore terreno. Anche perché con il successo di Empoli su San Miniato ora la Halley occupa solitaria l’ultimo posto in classifica. (Fonte: ufficio stampa Vigor Matelica)

Real Sebastiani Rieti - Halley Informatica Matelica 88-61 (29-10, 17-16, 23-19, 19-16)

Real Sebastiani Rieti
: Marco Spanghero 17 (1/4, 5/7), Marco Contento 12 (4/4, 0/4), Riccardo Chinellato 11 (3/7, 1/4), Lorenzo Piccin 10 (2/2, 2/4), Ferdinando Matrone 9 (4/6, 0/0), Simone Tomasini 9 (3/4, 0/0), Alessandro Paesano 7 (2/5, 0/1), Nicola Mastrangelo 5 (1/2, 0/0), Alessandro Ceparano 5 (2/4, 0/2), Zdravko Okiljevic 3 (1/1, 0/1), Gianluca Frattoni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 21 - Rimbalzi: 44 9 + 35 (Riccardo Chinellato 8) - Assist: 21 (Simone Tomasini 5)

Halley Informatica Matelica
: Gabriele Mentonelli 9 (1/1, 1/1), Samuele Polselli 8 (3/10, 0/1), Gianpaolo Riccio 7 (1/5, 1/5), Antonio Gallo 7 (2/3, 1/2), Samuele Vissani 6 (0/1, 2/6), Emmanuel Enihe 6 (0/2, 2/5), Fadilou Seck 6 (1/3, 0/1), Alberto Provvidenza 5 (1/3, 1/2), Davide Paglia 5 (2/3, 0/6), Matteo Caroli 2 (1/1, 0/1)
Tiri liberi: 13 / 19 - Rimbalzi: 26 7 + 19 (Antonio Gallo 6) - Assist: 10 (Gabriele Mentonelli, Antonio Gallo, Emmanuel Enihe, Alberto Provvidenza 2) 

 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!