x




Aquila Trento, coach Molin ''La sfida contro Brindisi era un'occasione da prendere e noi non l'abbiamo colta''

La Dolomiti Energia Trentino non riesce a trovare il quinto successo consecutivo in casa ed apre il 2023 con una sconfitta interna per mano dell’Happy Casa Brindisi: i bianconeri cedono 68-78 dopo 40’ passati ad inseguire nel ritmo e nel punteggio, senza mai trovare il modo di “entrare” nella partita soffrendo in attacco e non trovando mai continuità. Il 3/20 da tre punti e le 12 palle perse di squadra vanificano i tentativi, di carattere e volontà, che capitan Forray e compagni non smettono mai di tentare: alla fine è mancata la qualità e la forza di dare una sterzata decisa alla partita, che invece hanno saputo dare i pugliesi nell’ultimo quarto. Darion Atkins chiude in crescendo il match e firma una prestazione individuale da 16 punti e 16 rimbalzi, una doppia a doppia sontuosa ma che non è bastata a far pendere l’ago della bilancia dalla parte dei trentini. Si fa ancora più incerta la volata per la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia: i bianconeri sono a quota 14 punti, Brindisi sale a 12, mancano due soli turni al termine del girone di andata.

Le parole di coach Lele Molin: "C'è poco da commentare, abbiamo provato a rientrare in partita ma è stata una serata in cui abbiamo costruito pochissimi buoni tiri, e quei pochi li abbiamo tirati con percentuali insufficienti. Brindisi ha avuto la pazienza di costruire una vittoria soffrendo, sono venuti qui con le idee chiare e hanno giocato con umiltà e sagacia nonostante l’assenza di due importanti giocatori. Una stagione è fatta di occasioni da prendere, oggi la sfida contro Brindisi era una di quelle e noi non l'abbiamo colta".

Fonte: ufficio stampa Aquila Basket Trento 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!