x




Eurocup, netta vittoria per la Reyer Venezia contro il Ratiopharm Ulm

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/11-01-2023/eurocup-netta-vittoria-reyer-venezia-ratiopharm-600.jpg

Social

L'Umana Reyer inizia il girone di ritorno del gruppo di EuroCup con una prestazione di livello assoluto contro il Ratiopharm Ulm. L'89-69 finale consente anche di staccare i tedeschi in classifica e di rovesciare ampiamente la differenza canestri nello scontro diretto dopo il -1 dell'andata.

Sempre senza gli infortunati Moraschini e Brooks, in quintetto Spissu, Granger, Bramos, Willis e Watt, gli orogranata partono sotto 0-6, ma attaccando il ferro (con Watt in grande evidenza) e difendendo forte, al 4' sono 12-6 sulla tripla di Bramos. Ulm non riesce ad attaccare il ferro e rimane a galla inizialmente solo con le triple (12-12 a metà periodo). Il primo canestro da 2 tedesco, su 3 tentativi concessi dall'Umana Reyer, arriva solo al 6', ma dopo una serie di recuperi difensivi che hanno portato gli orogranata sul 19-12. Al 7'30” è addirittura 23-14, poi il primo quarto si chiude sul 23-17, ma con l'Umana Reyer all'80% nel tiro da 2.

Si alza la velocità in avvio di secondo quarto, con un botta e risposta che porta il punteggio sul 27-21 all'11', poi però arriva anche la prima doppia cifra di vantaggio (31-21 al 12'30”) e, sfruttando una striscia di Freeman, al 14'40” è 39-23. A metà periodo, dopo il time out di coach De Raffaele, lo schema viene chiuso dalla clamorosa schiacciata di Willis del 41-23, poi gli orogranata non perdono la testa di fronte a un leggero calo offensivo, mantenendo alta la concentrazione in difesa e ripartono con l'and one di Willis del 44-27 dopo 2' a secco. E, nell'ultimo minuto e mezzo, sfruttando in particolare la spettacolare circolazione di palla, arriva un ulteriore allungo: 5-0 per il massimo vantaggio, 51-32, all'intervallo lungo, con la percentuale da 2 “scesa” al 74%..

L'inizio di ripresa ricalca quello del primo tempo: iniziale tripla di Klepeisz, poi, nonostante due falli in attacco, l'Umana Reyer si sblocca dopo 1'30” e allunga sul 59-37 al 24' sulla tripla di Bramos, dopo aver portato a casa terzo e quarto fallo in attacco di Caboclo. A cavallo di metà quarto Ulm, pur spendendo il bonus, si riavvicina, anche se solo fino al 61-44 al 25'30”, ma il time out di coach De Raffaele rimette subito le cose a posto e al 26'30” è di nuovo +20 sul 65-45. E, con la reattività a rimbalzo offensivo di Willis e Tessitori prima e un contropiede concluso da Parks su assist di De Nicolao poi, all'ultimo intervallo si arriva sul 71-50.

L'ultimo periodo comincia con il quarto fallo di Parks ma anche con il nuovo massimo vantaggio: +22, 74-52, al 31'30” sulla tripla di Bramos. Ulm prova il rientro (74-57 al 33'), ma viene subito respinta dalla tripla di Willis e dalla schiacciata in contropiede di Parks, con il time out a metà quarto sul 79-57. È di nuovo time out tedesco al 36'30” sull'84-57 grazie alla tripla di Spissu e alla schiacciata di Watt, ma ormai la vittoria è acquisita per l'Umana Reyer, con il garbage time finale che serve solo per definire il risultato finale sull'89-69 e concedere 1'34” di esordio europeo al giovane Alessandro Chapelli.

Umana Reyer: Spissu 5, Tessitori 15, Parks 14, Freeman 8, Bramos 9, Sima ne, De Nicolao, Granger 2, Chillo, Willis 17, Chapelli, Watt 19. All. De Raffaele

Ratiopharm: Yago Dos Santos 2, Paul 12, Christen 3, Nunez 7, Klepeisz 11, Hawley 11, Jallow 3, Zugic 2, Caboclo 18, Fuchs. All. Gavel

Parziali: 23-17; 51-32; 71-52. 

Fonte: ufficio stampa Reyer Venezia

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!