x




Aquila Trento, coach Molin ''Le ultime due partite interne sono state insufficienti''

La Dolomiti Energia Trentino incappa in una serata difficile alla BLM Group Arena che le costa la settima sconfitta stagionale in Serie A a fronte di 8 successi: i bianconeri chiudono al sesto posto il girone di andata dopo il 68-84 del 14esimo turno di campionato, e nei quarti di finale delle Final Eight in programma a metà febbraio a Torino affronteranno Tortona. Contro l’UNAHOTELS Reggio Emilia Trento non trova mai ritmo e consistenza, finendo per inseguire per 40’: i biancorossi arrivano addirittura a +24 nel cuore del terzo quarto prima della furiosa rimonta dei padroni di casa, che arrivano fino al -8 a 3’ dalla fine. A quel punto Flaccadori sbaglia una tripla, Anim invece la segna riportando i suoi a +11 e permettendo ai suoi di poter controllare le operazioni nel finale. Buona partita offensiva per Drew Crawford, 18 punti a referto con un 4/7 da tre punti. Ora i bianconeri giocheranno altre due partite di fronte al proprio pubblico: prima contro Londra in EuroCup (mercoledì alle 20.00) e poi domenica contro Varese (ore 18.00) per avviare il girone di ritorno. Le parole di coach Lele Molin:

«Dispiace aver giocato una partita così povera per chiudere il nostro girone di andata, in cui pure abbiamo ottenuto vittorie importanti: lo abbiamo macchiato con due partite in casa, quella di oggi e quella contro Brindisi, in cui potevamo esprimerci in modo diverso. Nel rispetto dei nostri avversari, abbiamo giocato due partite insufficienti. Oggi Reggio Emilia è stata superiore a noi in tutto, i tanti errori del primo quarto, soprattutto le palle perse, ci hanno condizionato molto: abbiamo provato a reagire e rimetterci nella partita, ma senza la necessaria qualità. La stagione è lunga, c’è da continuare a lavorare».

Fonte: ufficio stampa Aquila Basket Trento 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!