x




Serie A2: le 10 cose da sapere dopo la 4° giornata di ritorno

https://www.basketmarche.it/immagini_articoli/18-01-2023/serie-cose-sapere-dopo-giornata-ritorno-600.jpg

Social

TREVIGLIO, PUBBLICO DA RECORD - La Gruppo Mascio Treviglio supera l’Acqua S.Bernardo Cantù nello scontro al vertice del girone Verde, interrompendo la striscia di 12 successi consecutivi dei canturini, di fronte al tutto esaurito del PalaFacchetti. I 3.071 spettatori, con un grande seguito anche da Cantù, rappresentano un record per la Società biancoblù, superando i 3.008 di gara 5 dei quarti playoff 2019 contro la Tezenis Verona. Si conferma quindi la tendenza al rientro nei palasport in questo inizio del 2023: solo una settimana fa Cantù aveva fatto registrare il record stagionale, con 3.804 spettatori che avevano affollato il Pala FitLine di Desio in occasione della sfida alla Vanoli Cremona.

TORINO DI CARATTERE - La Reale Mutua Torino prosegue nel suo grande momento di forma: i ragazzi di coach Ciani si sono imposti nel derby piemontese sul campo della Novipiù Monferrato, ottenendo il sesto successo consecutivo tra campionato e Coppa Italia. Curioso notare come le ultime tre vittorie siano state ottenute tutte in rimonta ed in trasferta, nell’arco di otto giorni: a Piacenza contro l’Assigeco, rimontando un -12, con tripla decisiva di Pepe; a Forlì, nei quarti di Coppa Italia, da -13, con canestro nel finale di Vencato; a Casale, da -6 a sette minuti dalla fine, per poi imporsi di 8 lunghezze con un break finale di 4-18. Vittorie che dimostrano grande carattere, in vista della sfida al vertice di domenica prossima al Pala “Gianni Asti” contro Treviglio, già sconfitta all’andata in trasferta.

RIMINI SUONA IL JAZZ, MA CHE SORPRESA ANUMBA! - Importante successo esterno della RivieraBanca Rimini nel derby regionale di Ferrara, grazie ad un Jazz Johnson da 27 punti finali, 24 dei quali realizzati nei secondi 20 minuti. Da evidenziare anche la grande prova di Simon Anumba: l’ala classe ’96, al primo anno in A2, ha chiuso con 13 punti in 26 minuti, con 4/6 dal campo, 5/6 ai liberi, 5 rimbalzi, 3 recuperi e 4 falli subiti, con 20 di valutazione. Per il giocatore proveniente dalla B dei Tigers Cesena è il massimo in valutazione in A2, all’interno di una stagione da 6.5 punti e 3.6 rimbalzi in 19 minuti.

IANNUZZI, A VOLTE RITORNANO - Vince in trasferta la Staff Mantova, che dà continuità alla vittoria interna su Nardò espugnando il campo di un’altra pugliese, San Severo, riscattando così la beffarda sconfitta allo scadere dell’andata. Nel colpo esterno dei biancorossi ottima prova di Antonio Iannuzzi, alla terza gara dal suo ritorno agli Stings, dopo la breve parentesi alla Juvi Cremona: per il centro irpino una prova da 12 punti e 14 rimbalzi in 23 minuti, dopo due partite da 6.5 punti e 5.5 rimbalzi di media. Lo scorso anno il classe ’91, 207 centimetri, mise a referto 10 doppie-doppie per punti e rimbalzi, su 30 sfide stagionali con Mantova.

UDINE E SCONTRI DIRETTI, SI PUÒ DARE DI PIÙ – Sconfitta esterna per l’Old Wild West Udine, che cade a Cento, perdendo la quarta gara su quattro con le avversarie attualmente in testa al girone Rosso: oltre alla Tramec, anche Forlì e Pistoia. Si riducono quindi le chances dei bianconeri di chiudere la regular season nei primi tre posti e di accedere al girone Giallo della seconda fase: i friulani hanno 4 punti di ritardo dal trio di testa, con nove giornate dal termine della stagione regolare, e dovranno giocare in trasferta le ultime due sfide dirette, sui campi di Giorgio Tesi Group e Unieuro.

MEDFORD, CONFERMA DI VALORE – Vittoria di prestigio per l’Umana Chiusi, che supera in casa la Fortitudo Kigili Bologna, con un super Lester Medford da 26 punti in 29 minuti, con 11/20 al tiro e 4 assist. Il play Usa classe ’93, 178 centimetri, viaggia a 18.7 punti di media in campionato, con 3.8 rimbalzi e 3.2 assist, confermando sostanzialmente il già positivo rendimento dello scorso torneo: 16.1 punti, 3.6 rimbalzi e 5.2 assist. Medford, uscito da Baylor University nel 2016, con esperienze anche in Ungheria, Svizzera, Lituania, Macedonia del Nord, Lettonia e Polonia, è l’unico giocatore straniero confermato in A2 dalla scorsa stagione.

CHIETI, C’ERI QUASI… - La Caffè Mokambo Chieti gioca una grande gara sul campo dell’Unieuro Forlì, capolista del girone Rosso, perdendo solo al supplementare, pur dovendo giocare senza i due stranieri Darryl Josh Jackson e Josip Vrankic, con Terrence Roderick non ancora approdato in Abruzzo. Per i teatini miglior prova stagionale per Michele Serpilli, 24 punti con 9 rimbalzi e 6/8 da 3.

STELLA AZZURRA, FINALMENTE IN…CASA – Primo successo interno in stagione, e secondo complessivo, per la E-Gap Stella Azzurra Roma, che si impone sull’Assigeco Piacenza preparando al meglio il recupero di martedì con la Kienergia Rieti, sfida-salvezza del girone Verde. I capitolini, che per i lavori di ristrutturazione del Palasport di Viale Tiziano giocano le gare casalinghe a Guidonia Montecelio, dopo aver iniziato la stagione a Veroli, si sbloccano dopo 6 sconfitte interne, 4 delle quali maturate con un margine compreso tra 1 e 4 punti, 2 di queste al supplementare.

MUSSO, VEDI NARDÒ E TI ESALTI – Primo colpo esterno in stagione per l’OraSì Ravenna, che vince a Lecce sul campo dell’HDL Nardò, dopo 7 sconfitte lontano da casa, portandosi sul 2-0 nei confronti diretti con i salentini. Come all’andata, assoluto protagonista il capitano giallorosso Bernardo Musso: dopo i 30 punti, 8 rimbalzi e 6 assist fatti registrare lo scorso 23 ottobre al Pala De Andrè, anche in Puglia l’esterno italo-argentino si è confermato con 23 punti, 7 rimbalzi e 6 assist.

URANIA, RIECCOTI POTTS – Dopo aver mancato per infortunio l’ultima gara di Cremona, con l’Urania sconfitta al supplementare dalla Juvi, ha fatto il suo ritorno in campo Giddy Potts, subito decisivo nella vittoria casalinga dei milanesi su Trapani con 24 punti, 7 rimbalzi e 4 recuperi. L’esterno Usa, nato nel 1995, sta viaggiando a 18.2 punti, 6.1 rimbalzi e 3.2 assist a gara, con 14 gare su 15 in doppia cifra per punti realizzati: unica eccezione nella sfida alla capolista Cantù, lo scorso 21 dicembre, dove chiuse senza punti all’attivo nei 30 minuti in campo, con 0/8 al tiro.

Fonte: area comunicazione Lega Nazionale Pallacanestro 

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche:

Segui:
su Facebook!