Reyer, Federico Casarin ''Non possiamo garantire le vittorie, ma sempre il massimo impegno e dedizione''

Nella tarda mattinata odierna, al termine del primo allenamento stagionale, il Presidente Federico Casarin e coach Neven Spahija hanno parlato in conferenza stampa, trattando diversi temi. Di seguito le dichiarazioni complete.

Federico Casarin
: "Inizia il diciottesimo anno del progetto Umana Reyer, ma l’emozione è sempre la stessa con nuovo entusiasmo e sogni da vivere e trasmettere insieme. Ci aspetta un campionato importante, sarà bello esserci e siamo contenti di aver allestito una squadra che può regalare soddisfazioni. Non possiamo garantire le vittorie, ma sempre il massimo impegno e dedizione. Siamo contenti di continuare con coach Spahija, abbiamo firmato giocatori che sono lo specchio dell’idea del gioco del coach".

Neven Spahija: "Sono molto contento, è la mia prima stagione dall’inizio e ho tanta voglia di lavorare ed entusiasmo. Ho scelto i giocatori, sono preparato a questa responsabilità. Abbiamo cambiato sette giocatori, siamo più giovani e abbiamo equilibrio tra gioventù ed esperienza, c'è il giusto mix. Questa squadra non l'ho costruita da solo, e voglio ringraziare i miei colleghi a partire da Mauro Sartori, Eugenio Dalmasson e il Presidente Federico Casarin. Abbiamo guardato ore ed ore di video per scegliere gli atleti giusti. Dunque abbiamo giocatori giovani, il più piccolo è Davide, che però ha già giocato in Serie A. Lo stile di gioco sarà lo stesso, dovremo alzare il livello difensivamente, mettendo più aggressività. Questa dev'essere la nostra mentalità. La versatilità dei giocatori è sempre stata una prerogativa delle mie squadre, atleti che possono ricoprire di posizioni.

Federico Casarin: "E' stato un mercato ampio, di caratura internazionale. Complicato, ma affrontato con grande raziocinio, la competizione per i giocatori che abbiamo firmato era soprattutto con società estere. E 'stata una grande soddisfazione il fatto che tutti i nuovi arrivati abbiano espresso gratitudine. Sarà poi il campo a parlare, ma siamo tutti entusiasti. L'Eurocup? E' una competizione che riserva sorprese, bisogna avere anche fortuna. E' difficile ma prestigiosa e abbiamo l'ambizione di giocarla da protagonisti.

Squadra con giocatori giovani, si è costruito in prospettiva? Anche con il coach abbiamo iniziato un percorso pluriennale, l’intento è stato lo stesso con i giocatori. Il gruppo è fondamentale, bisognerà creare una nuova sinergia e trovare la chimica giusta, questa sarà la chiave per il nostro futuro". 

Fonte: ufficio stampa Reyer Venezia

© Riproduzione riservata
https://www.basketmarche.it/assets/img/easy_assicurazioni_728_90.jpg

Ti potrebbe interessare anche: