Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Basket Girls Ancona - Olimpia Pesaro: 50 - 58 , Femminili > Serie B

Il Basket Girls Ancona esce sconfitto dalla trasferta contro l’Olimpia Pesaro e subisce il primo stop stagionale nel Campionato di Serie B. Le anconetane giocano una gara dai due volti: quello inguardabile dei primi due quarti e quello combattivo degli ultimi due. Biancorosse troppo brutte per essere vere a inizio gara: imprecise e confusionarie in attacco (con appena 4 punti segnati nei primi 5′ della partita) e molto disattente in difesa, dove subiscono 21 punti solo nei primi dieci minuti. Il secondo periodo, poi, porta alla certezza della grande difficoltà offensiva del Basket Girls, ottimamente imbrigliato dall’Olimpia Pesaro, e si chiude con le padrone di casa avanti di 13 lunghezze (33-20).

Al rientro dagli spogliatoi la musica è completamente cambiata. Il Basket Girls rosicchia alle pesaresi punto su punto e chiude il terzo quarto quasi in parità (42-39). Ma proprio negli ultimi possessi del terzo quarto arriva il secondo tecnico fischiato a coach Piccionne che è costretto così a lasciare e il campo. Le anconetane non reagiscono e anzi subiscono prima un nuovo minibreak di 5-0 (47-39 al 33′) e poi tre bombe consecutive (56-46 al 37′) che di fatto chiudono l’incontro. A tratti irritante per l’atteggiamento mostrato, il Basket Girls è sembrato la brutta copia di quello ammirato finora e a parte qualche singola prestazione (Bolognini e Nociaro su tutte) assolutamente insufficiente.

“Abbiamo giocato una pessima partita – dice nel dopo gara coach Piccionne – e sempre ad inseguire, pagando un primo quarto incomprensibile sia per l’atteggiamento generale difensivo che non è esistito, sia per le scelte offensive, quasi mai frutto di una lettura adeguata delle situazioni. Ovviamente per poter essere sempre competitivi l’unica cosa che dobbiamo evitare é giocare con l’atteggiamento delle prime della classe, cosa che oggi è successa troppe volte. E fare così tanti errori di scelta, su cui lavoriamo tutti i giorni , probabilmente ci stimolerà a non ripeterli.”

Nota finale e inevitabile sull’operato dei direttori di gara
“Sull’arbitraggio dico solo una cosa. Condizionare una partita pensando di aver sentito e capito una parola al posto di un’altra, non può avvenire, a nessun livello.”

Prossima gara del Basket Girls Ancona ancora in trasferta. Per l’ultima di andata, infatti, le anconetane giocheranno domenica 18/11 alle ore 18.30 a Roseto per il primo posto in classifica (3 vinte ed 1 persa per entrambe le formazioni).

OLIMPIA PESARO – BASKET GIRLS ANCONA 58-50 (21-10; 33-20; 42-39)

OLIMPIA
: Belli, Canossini, Barulli 13, Gjinaj, Benedetti, Magi 8, Paccapelo 12, Pentucci 18, Cancellieri 2, Canestrari 5, Cioppi, Cantucci. All.: Tartaro; vice: Alexander

BASKET GIRLS: Pierdicca 4, Nociaro 12, Ruggeri 2, Yusuf, Morelli, Koshanin, Palmieri, Bolognini 20, Lattanzi, Takrou 8, Markova 4, Borghetti. All.: Piccionne; vice: Ballerini, Ferracuti.

Ufficio Stampa Basket Girls Ancona

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: