Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi

Chieti Basket - Torre Spes Torre de' Passeri: 91 - 71 , Serie C Silver > Girone Abruzzo-Marche

L’Asd Chieti Basket ribalta i pronostici e schianta una Torre de’ Passeri sottotono. Decisivi Bantsevich (27) e Berardi (20) senza dimenticare l’apporto di Cocco (16) e Pappalardo (10) sotto le plance. Una grande prestazione, invece, quella fatta registrare da Lele Sigismondi sul campo dispensando assist di rara bellezza per i nostri esterni. A nulla serve il break di Comignani per i torresi sul finire del terzo periodo che sembra riaprire la gara. Nel complesso la squadra di coach Zubiran ha disputato la miglior prestazione stagionale che proietta i teatini in vista dello scontro diretto di sabato prossimo a Porto San Giorgio con rinnovato entusiasmo.

Partita frizzante al PalaTricalle con i padroni di casa che partono fortissimo sfruttando il proprio atletismo per organizzare una difesa asfissiante a tutto campo e punendo ogni leggerezza dei torresi. Non stupisce il break teatino d’inizio quarto (11-6) firmato soprattutto da Bantsevich (6) e Cocco (4). La Torre Spes non resta a guardare e limita i danni con il solito ispirato Comignani (7). Dopo il giro di boa i teatini smarriscono un po’ di lucidità facendosi prendere dalla frenesia e perdono diversi palloni in zona offensiva permettendo la rimonta avversaria grazie anche alla dimensione sotto canestro offerta da Daniele Di Giorgio (19-19).

Sulla falsa riga dei precedenti dieci minuti, anche in questo caso l’Asd Chieti Basket battezza bene il quarto dando l’impressione di essere tornata in controllo del ritmo ma l’esperienza e la fisicità degli uomini di coach Patricelli si fanno valere sul parquet in tante piccole cose, specie in difesa sporcando palloni ai teatini. Nel complesso nessuna delle due compagini ha dimostrato di disporre fin qui di quel qualcosa in più per poter spaccare la partita a conferma di come i nostri ragazzi riescano a tenere botta ad un’avversaria di indubbio valore. Ma gli ultimi due minuti sembrano smentirci categoricamente: De Luca apre le danze con una tripla in emergenza e Pappalardo risponde con un parziale personale (8-0) che ci consente di andare alla pausa lunga in solido vantaggio (41-33).

Se gli ospiti sono usciti frastornati dal nostro break sul finire del primo tempo, rientrano sul parquet ancora più contratti al contrario della squadra di coach Zubiran che prende fiducia dalla linea dei 6,75 piazzando un clamoroso 4/4 dall’arco con Bantsevich (16) e Berardi (16) e consentendo solo due punti a Comignani a cronometro fermo nei primi cinque minuti (53-35). Prezioso l’apporto quest’oggi di Lele Sigismondi che difende con grande grinta sui vari portatori di palla propiziando diversi recuperi e deliziandoci con alcuni assist importanti. Nonostante un vantaggio cospicuo, Torre si aggrappa all’esperienza di Comignani (19) che mette in mostra tutto il suo arsenale tecnico e di Piscione. Chieti dilapida il vantaggio e deve ricostruire tutto da capo (61-58).

Nemmeno un rientro così imperioso dei torresi scalfisce la concentrazione dei padroni di casa che, con tranquillità, ricominciano a costruire del buon gioco spaziando al meglio: Berardi sembra non volersi fermare più dall’arco mentre Bantsevich si candida ad essere l’hombre del partido aumentando il proprio bottino personale anche dalla lunetta. La Torre Spes, che ha speso molto nel terzo periodo, accusa molta stanchezza e, con essa, i primi segni di cedimento nervoso come dimostrano i due falli antisportivi ed il conseguente tecnico alla panchina sanzionati dalla coppia arbitrale nell’arco di pochi minuti: in questo senso Comignani viene espulso per doppio tecnico e la partita volge tutta in discesa. Coach Zubiran concede alcuni minuti anche a Bartolucci e Giannini, all’esordio in Serie C Silver e Chieti ottiene un successo netto (91-71).

Parziali: 19-19; 22-14 (41-33); 20-25 (61-58); 30-13 (91-71)

Asd Chieti Basket: Berardi 20, Sarchioto 5, Abdulai 1, Cocco 16, Sigismondi 6, Pappalardo 10, Bantsevich 27, De Luca 6, Bartolucci, Giannini. Coach Zubiran, Ass. Coach Mucci.

Torre Spes: Di Giorgio L., Febo 12, Piscione 13, Di Rocco 9, Di Giorgio D. 10, Di Girolamo, Pagliaroli, Comignani 19, Di Flavio 6, Carlucci 2, Ragonese, Stjeponovic. Coach Patricelli, Ass. Coach D’Ortenzio.

Area Comunicazione Asd Chieti Basket – Emanuele Di Nardo

 

© Riproduzione riservata

Ti potrebbe interessare anche: